Eccellenza lombarda, i vini Franciacorta

Franciacorta non è solo la bellissima distesa di territorio che si trova in Lombardia, a due passi da Milano, sulle sponde del Lago d’Iseo, i terreni sono molto particolari perché ricchi di sabbia e limo, hanno un elevato spessore e permeabilità.
Franciacorta è soprattutto, in Italia cosi come nel mondo, sinonimo di produzione di ottimi vini, una produzione che ha radici nel XVI secolo come allora recensiti dal medico bresciano Gerolamo Conforti e descritti come “mordaci, briosi e spumeggianti”; uno studio effettuato nel Catasto Napoleonico nel 1809 certifica l’allora presenza di quasi 1000 ettari di viti che erano certamente ben superiori alle esigenze di 40.000 abitanti.
Sulle colline Franciacorta le viti hanno origini molto remote come si è appurato grazie a testimonianze di Virgilio e Plinio , la durata media di una Vite è di almeno 40 anni, anche se spesso più longeve, grazie ai grandi benefici della ricchezza del suolo e della vicinanza al Lago d’Iseo.
Solo intorno al 1910 il Consorzio Antifillosserico Bresciano, in seguito a numerosi studi geologici e viticoli, ha riconosciuto quest’area come “Anfiteatro Morenico Sabino”, riconoscendo la presenza di sottozone che nel corso degli anni si sono modificate ed arricchite, influenzando non solo la qualità del prodotto ma anche le scelte e tecniche di coltivazione.
La zonazione è divenuta cosi un vademecum per il viticultore, consapevole che le qualità organolettiche del prodotto variano a secondo della provenienza.
Le unità vocazionali sono state classificate in 6 gruppi, i prodotti ottenuti ed appartenenti ad ogni gruppo hanno delle specifiche caratteristiche:
Unità Vocazionale – Depositi Fini: Caratterizzata dalla numerosa produttività, maggior numero e peso dei grappoli, le uve hanno alti valori di pH e livelli zuccherini bassi, i vini presentano un sapore sensoriale molto floreale.
Unità Vocazionale – Fluvio Glaciale: Suolo dal buon drenaggio ricco di argilla e sabbia, alti i valori per la nota sensoriale fruttata secca.
-Unità Vocazionali- Colluvi Distali: Le uve hanno una precoce maturazione , pH bassi e livello zuccherini medi.
Unità Vocazionali – Morenico Profondo: La nota sensoriale è tipicamente fruttato secco, i livelli zuccherini sono alti e valori di pH medi.
Unità Vocazionali – Colluvi grodanati: Produttività media, molto alta la complessità sensoriale, il livello zuccherino e pH medi.
Unità Vocazionali- Morenico Sottile: Potenziale vegetativo basso, il peso e la presenza dei grappoli è minore, maggiore precocità nella maturazione con livelli zuccherini e pH elevati.
Passiamo adesso a conoscere nel dettaglio le uve presenti :
Chardonnay: Varietà di uve a buccia bianca molto pregiata che viene coltivata in Franciacorta da alcuni decenni, le foglie sono verde chiaro, il colore del grappolo va dal verde al giallo e gli acini hanno una buccia abbastanza spessa. Il vino ottenuto con questa varietà d’uva ha un aroma intenso con sentori varietali di frutta e fiori, viene utilizzato per la produzione base dei vini Franciacorta DOCG.
Pinot Nero: Nasce da uve che interagiscono spesso in modo imprevedibile con l’ambiente circostante dando spesso notevoli risultati nella produzione di vino rosso e spumante.La pianta è robusta con foglie scure, grappolo picco ricco di acini, il vino ne viene usato per la produzione di Millesimati e Riserve Franciacorta DOCG.
Pinot Bianco: Appartiene alla famiglia dei pinot di origine francese, il grappolo ha un colore dorato meno intenso dello Chardonnay, il vino non viene mai utilizzato in purezza e nemmeno nella realizzazione dei vini-base Franciacorta ma nelle cuveè.
Erbamat: Nasce come vitigno autoctono particolarmente fiorenze nelle aree in cui sono presenti i vigneti sopra descritti, viene utilizzato nella dose del 10% per il Franciacorta Rosè.
Nel corso degli anni Franciacorta ha dedicato molta cura ed attenzione alla crescita e sviluppo dei suoi prodotti, numerosi i progetti che il Consorzio promuove con noti istituti universitari come Bocconi, Cermes ed enti locali, i numeri legati alla produzione cosi come alla vendita sono notevolmente migliorati, i prodotti esportati registrano un aumento delle vendite superiore al 15%, tra i maggiori amatori dei vini Franciacorta si conferma il Giappone, Svizzera, Germania ed Usa. Nei paesi scandinavi i livelli di vendita e gradimento hanno registrato una crescita del +254%.
I vini Franciacorta disponibili sul mercato sono:
Franciacorta: Nasce da Chardonnay e/o Pinot nero, l’Erbamat può essere presente fino al 10% ed il Pinot Bianco fino al 50%
Franciacorta Satèn: Nasce da Chardonnay e Pinot Bianco fino al 50%
Franciacorta Rosè: Pinot Nero (minimo 35%), Chardonnay, Pinot Bianco (massimo 50%), Erbamat (massimo 10%).
I tre tipi di vini appena elencati possono acquisire più personalità e carattere con periodi più lunghi di affinamento e maturazione, dando vita a Franciacorta Millesimato ed i Franciacorta Riserva che viene immesso al consumo dopo ben 67 mesi dalla vendemmia.
Ma come avviene realmente la nascita del vino Franciacorta che troviamo sulle nostre tavole e nelle enoteche?
Le vendemmie sono svolte rigorosamente a mano dalla seconda decade di Agosto alla prima decade di Settembre, segue una soffice pressatura dei grappoli interi e la creazione dei Cuvèe con assemblaggio delle diverse annate, vigneti e varietà.
Segue la procedura di imbottigliamento con aggiunta di lieviti,zuccheri e chiusura con tappo di metallo e parte la seconda fermentazione , segue il periodo di affinamento che varia a seconda della tipologia dei vini: dai 18 mesi dei Franciacorta ai 60 mesi dei Franciacorta Riserva, si passa alla Scuotitura e refrigerazione. Lo step successivo è la Sboccatura ovvero l’eliminazione del tappo di metallo e del sedimento ,il Rabbocco e la chiusura con il classico tappo a fungo e gabbietta metallica.
Solo in seguito all’applicazione del Contrassegno di Stato DOCG i prodotti Franciacorta sono pronti al mercato.
Per soddisfare maggiori curiosità e conoscere tutte le etichette e caratteristiche dei vini e produttori Franciacorta non posso che consigliarvi una bona lettura al sito winemust dove troverete di certo risposte a tutte le vostre curiosità ed avrete la possibilità di conoscere prima della Vendita Franciacorta.
Personalmente amo moltissimo il Berlucchi, uno spumante con un carattere deciso e secco, la totale mancanza di zucchero non lo rende stucchevole ma perfetto per accompagnare sia aperitivi che salumi e formaggi, spesso lo utilizzo per accompagnare anche i crudi di pesce, si sposa particolarmente bene con le ostriche.

Style: Quando l’abbigliamento è tutto, anche in cucina

Quando si lavoro in cucina indossare un abbigliamento pratico e comodo è essenziale, spesso le alte temperature e la qualità scadente di alcuni capi di vestiario rendono le ore trascorse in cucine professionali molto più stressanti del dovuto.
Questo è il motivo che deve spingerci a scegliere un buon abbigliamento da cucina, sala o banco che sia, e la Manelli è tra le migliori aziende produttrici di abiti da cucina, ottima qualità e resistenti.

Sul sito Manelli troverete un’ampia gamma di prodotti, per cuochi e non solo, troverete divertente la sezione dedicata ai bambini, e completa in ogni accessorio prodotto.
Dalle giacche da cucine, disponibili in molti tagli,colori e taglie, e personalizzabili con nome ricamato, ai pantaloni e grembiuli da cucina, dalle scarpe da cucina a cuffie, foulard e toque.

Sull’e-shop di Manelli non trovate solo abbigliamento da cucina, potete acquistare anche abbigliamento medico e da estetista, sono presenti assortimenti molto ampi di taglie forti e scarpe infortunistiche.
Troverete a portata di click quello che normalmente viene acquistato in quei pochi negozi di nicchia, spesso a prezzi non troppo concorrenziali e dai materiali discutibili.
Durante la navigazione, scelta ed acquisto dei prodotti verrete anche guidati da una discreta quanto funzionale assistenza tecnica.
Ringrazio Manelli per la bellissima giacca da cucina, il tessuto è perfetto e calza a pennello, e per il grembiule colorato e dal taglio comodo e funzionale con capienti tasche.
Per gli addetti ai lavori ma anche per semplici appassionati,buono shopping da Manelli

Patrizia Esposito

Pandolce alle mele e succo d’arancia

Maggio è arrivato, si pensa al mare ed a riacquistare la forma fisica.
Cominciamo a cambiare le abitudini alimentari, via i cibi grassi e si fa incetta di frutta e verdura.
Ai dolci io però non rinuncio mai, anche se i semifreddi sono sempre più allettanti cerco di preparare torte leggere, con pochi grassi e con frutta in modo da sostituire zuccheri raffinati.

Oggi vi propongo un Pandolce alle mele e succo d’arancia che i miei bambini hanno amato molto, senza zuccheri raffinati,leggero e morbido per giorni grazie all’utilizzo di frutta e miele.

Pandolce alle mele e succo d’arancia

Ingredienti:
200 g di Farina 00
2 Uova
2 cucchiai di miele, ho utilizzato in questa ricetta MielBio al Castagno della Rigoni d’Asiago
20 g di burro
2 Mele
2 Arance
1 bustina di lievito per dolci

(altro…)

Arredando con gli Adesivi Murali…

Senza categoria | 28 aprile 2016 | By

Quando arriva la bella stagione si ha sempre voglia di rinnovarsi, questo desiderio non coinvolge solo la nostra persona ma sempre più spesso gli ambienti che ci circondano.
L’arrivo dell’estate è ideale per ristrutturazioni o semplici soluzioni di design spesso rimandate durante l’anno.
Devo ammettere che personalmente amo molto cambiare ma sono sempre tanto restia a grandi sconvolgimenti che prevedono spostamenti di mobili – che vanno dapprima svuotati eh- polveri vaganti in tutta casa..insomma mi piace cambiare ma con il minimo disagio possibile.
Fortunatamente esistono gli Adesivi Murali, la soluzione più rapida.meno radicale e impegnativa che ogni persona poco amante del bricolage possa adottare.
Esistono decine di Adesivi Murali, facili da applicare e perfetti per personalizzare i diversi ambienti di casa .
Tra tutti i produttori e distributori di Adesivi Murali grande affidabilità nella qualità del prodotto, originalità del design, vastissima offerta è il commerce Tenstickers

Tenstickers

(altro…)

Rollie di Uova in crema di Asparagi

Amo le uova, ma non gli albumi che se ne possono mangiare a volontà…
io preferisco il tuorlo, specie se poco cotto e ben cremoso.
Oggi vi propongo un piatto semplice ed al contempo raffinato e gustoso, realizzato in maniera sfiziosa e proposto in modo basic ed elegante.

Rollie di Uova in crema di Asparagi

rollie in crema di asparagi

Ingredienti:

2 Uova
3 Asparagi freschi e ben puliti
Sugo di Pomodoro
Olio evo
Sale e pepe q.b
Capperi dissalati

Come avrete sicuramente notato…perchè so bene che chi mi segue ha buon occhio oltre che palato, per realizzare questo Rollie mi sono affidata ad un accessorio che vi farà perdere la testa!! Si tratta del Rollie, un sistema di cottura verticale che occupa davvero pochissimo spazio, semplicissimo da utilizzare e veloce da pulire.
Anche l’utilizzo è semplicissimo: basta accendere il Rollie, attendere pochi secondi in modo che la piastra di cottura interna raggiunga la temperatura ideale, e versare all’interno le uova sgusciate ovviamente.
Potete anche batterle con verdure , aromi, prosciutti e formaggi come fareste per una semplice frittata, quindi versare tutto nel Rollie.
Occorre attendere pochi minuti e per magia ecco pronto un rotolo vero e proprio di frittata, ben cotto e per nulla unto!!
Il Rollie non si utilizza solo per la preparazione di frittate eh, potete provare a realizzare delle Crepes, delle Tortillas….insomma basta avere solo un pizzico di fantasia e voglia di sperimentare.

rollie

Procedimento:
-Lessiamo per pochi minuti appena gli asparagi, eliminiamo il fiore a due di questi e teniamolo da parte.
-Versiamo nel bicchiere del frullatore i gambi degli asparagi spezzettati, sale,pepe, qualche cappero dissalato,olio evo.
-Cuociamo il nostro Rollie, io ho versato due uova intere ed un cucchiaino da tè di crema di asparagi nella piastra e come per magia ho ottenuto un involucro di albumi al cui interno c’era un cuore di tuorli morbidissimi!!!
-Tagliamo il Rollie a tranci, posizioniamo sul piatto i tranci di Rollie, accompagniamo con sugo di pomodoro, crema di asparagi,qualche cappero e una spolverata di pepe.

rollie in crema di asparagi

Che dire, questo accessorio è sorprendente, uno di quei regali che mi piacerebbe proprio ricevere,magari può essere una bella idea regalo per la festa della mamma, specie se amate stupire con regali originali e molto particolari.
Potete trovare, ed acquistare in tutta sicurezza, Rollie sull’e-commerce TroppoTogo, e qui scatta una premessa: scorrerete per un tempo infinito la loro galleria di prodotti trovandone ogni volta uno più bello,originale e necessario!!
Io vi ho avvisato, buono shopping su TroppoTogo, io mi godo il mio bel Rollie.

Patrizia Esposito

Gnocchi agli agrumi in guazzetto di calamari

Venerdi, piovoso qui a Palermo come un pò in tutta Italia.
Oggi vi propongo un piatto leggero e molto gustoso a base di pesce, protagonista del piatto sono gli Gnocchi agli spinaci, conditi con un guazzetto di calamari ed agrumi, per conferire la giusta acidità al piatto.
Gli ingredienti come potete vedere sono pochi, mettiamoci ai fornelli.

Gnocchi agli agrumi in guazzetto di calamari

Gnocchi agli agrumi in guazzetto di calamari

Ingredienti per 4 persone:

400 g di Gnocchi, ho utilizzato gli Gnocchi agli Spinaci prodotti da Master, Italian Potato Gnocchi
2 Calamari
15 Pomodorini
1 Arancia
Prezzemolo
Olio evo
Aglio
Sale e pepe q.b

(altro…)

Colazione Croccante per un dolce risveglio

dolci | 24 febbraio 2016 | By

Che la colazione sia il pasto più importante della giornata è cosa nota.
Che spesso il tempo manchi anche..non nego che la mia colazione per anni è stato un caffè bollente preso al volo in cucina accanto al lavandino con addosso il giubbotto.
Ci sono quei giorni, rari eh, in cui riesco a trovare una piccola dimensione personale, solitamente corrispondono all’assenza totale e contemporanea degli uomini di casa, niente pc e cellulare lontano da me sotto carica.
Ecco, in quei rari momenti amo preparare la colazione con tutto quello che mi piace, un pò di tutto, per non rinunciare a nessun sapore e sentirmi appagata dentro.
Ecco la colazione che amo, che preparo di rado,ma che ha un sapore buonissimo!!

Colazione Croccante per un dolce risveglio

Colazione Croccante per un dolce risveglio

Gli ingredienti come vedete sono pochi , cosette che solitamente abbiamo in dispensa perchè ne siamo gran golose:
2 Cucchiai di Yogurt, potete usare il gusto che preferite, io amo lo yogurt alla vaniglia
4 Noci
una manciata di Corn Flakes
qualche pezzetto di cioccolato fondente
Marshmallow
Miele che ho sostituito con Dolcedi‘, zucchero da frutta bio liquido, Rigoni di Asiago

Colazione croccante per un dolce risveglio

Procedimento:

-In una ciotola versiamo lo yogurt e ricopriamo con i Corn Flakes, le noci sgusciate e tritate grossolanamente, i marshmallow tagliati a pezzetti ed il cioccolato, che potete aggiungere sia a pezzetti che sciolto per pochi secondi al microonde.
-Un cucchiaino di miele per completare,in questo caso ho usato e scoperto piacevolmente il Dolcedi‘ della Rigoni di Asiago.

Colazione croccante per un dolce risveglio

Un’idea semplice e golosa per regalarci 10 minuti di puro ed egoistico piacere.
Patrizia Esposito

Irish Beef and Guinness Stew – Stufato di carne alla Guinness

Oggi vi propongo un piatto che ho molto amato e gustato con piacere quest’estate, in vacanza in Irlanda.
Uno stufato gustoso, ricco di sapori e dalla carne tenerissima.
Un piatto che ho gustato in un pub particolarissimo a Doolin, un piccolo ma davvero piccolo,paese di pescatori nella contea di Claire.
Qui ci siamo fermati per ristorarci, il clima freddino e la pioggia anche se affascinanti fiaccano se si seguono lunghi percorsi con i bambini.
Nella breve ma intensa carta del menù sono stata subito colpita da questo stufato, un pò per la grande voglia di carne che avevo, buonissima in tutta la zona da noi visitata, un pò per la presenza delle Guinness tra gli ingredienti.
Una volta rientrata a casa ho provato a replicare quel gustoso piatto, inizialmente tagli di carne non adatta mi hanno messo in difficoltà, il piatto che vi propongo oggi si avvicina tantissimo all’originale Irish Beef and Guinness Stew

Irish Beef and Guinness Stew

Irish Beef and Guinness Stew

Ingredienti:

(altro…)

Maschere di Carnevale alla Curcuma e Cannella

dolci | 8 febbraio 2016 | By

Si avvicina il Carnevale, praticamente domani è Martedi Grasso e questo week end con i miei bambini è stato davvero molto produttivo.
Insieme, per gioco e per golosità, abbiamo preparato queste buonissime maschere di Carnevale in pasta frolla, nel mio impasto ho aggiunto due spezie che amo molto e che trovo diano davvero un tocco molto particolare ai classici biscottini.

Maschere di Carnevale alla Curcuma e Cannella

Maschere di Carnevale Curcuma e Cannella

Ingredienti per circa 10 maschere di Carnevale

300 g di Farina tipo 00
125 g di Zucchero Semolato
1 Uova
125 g di Burro
Curcuma
Cannella
Bicarbonato
latte
Per decorare miele e codette di cioccolato o zucchero

Maschere di Carnevale Curcuma e Cannella

Procedimento

-In una terrina lavoriamo il burro con lo zucchero,potete utilizzare le fruste elettriche.
-Aggiungiamo la farina, l’uovo intero, un pizzico di bicarbonato ,mezzo bicchiere di latte e la punta di un cucchiaio da tè di Curcuma e stessa dose di Cannella.
-L’impasto risulterà piu'”giallo”,avvolgiamolo in pellicola per alimenti e lasciamo rassodare 30 minuti in frigo.
-Decorsi i 30 minuti possiamo dedicarci a ritagliare le mascherine di carnevale, potete utilizzare delle sagome di cartoncino con le vostre maschere e forme preferite o ricavare dei salsicciotti di impasto ed avvolgerli ottenendo un 8 ,come ho fatto io.
-Sistemiamo le maschere su un foglio di carta forno ed inforniamo a 180° per circa 10/12 minuti in forno preriscaldato.
-Una volta cotte, sfornate e raffreddate, spennelliamo le maschere con miele e decoriamo a piacere lasciandoci guidare dalla fantasia.

La ricetta è stata realizzata con alcuni dei prodotti presenti nella ricca Degustabox di Gennaio, ogni mese una misterybox ricca di novità, grandi marchi e tantissimi idee per la nostra tavola.Ormai la formula di Degustabox si sta rivelando vincente, ogni mese tantissimi nuovi iscritti danno vita a questa formula di food experience ormai diffusissima in tutto il mondo.

Buona merenda, Patrizia Esposito

Nuovi trend del Food: con #Degustabox la Food Box diventa una sorpresa

Senza categoria | 13 gennaio 2016 | By

Oggi niente ricetta anche se questo post sono sicura che ispirerà , e molto!
Vi presento un nuovo trend del Food, la Degustabox, una food box che si riceve stipulando un abbonamento mensile, un nuovo modo di proporre le ultime novità inerenti il food ,un progetto internazionale ormai molto diffuso che è finalmente approdato anche in Italia.

Degustabox

Un progetto famoso all’estero tanto da creare una fitta rete di abbonati e Forum in cui ogni cliente commenta i prodotti ricevuti fornendo spunti e suggerimenti.
La caratterista del mistery box proposta da Degustabox sta proprio nella sorpresa: il pacco ,anche elegantemente confezionato permettetemi di dirlo, arriva a casa vostra e vi propone una selezione che va dai 9 ai 14 articoli, tutti full size, prodotti che spesso conosciamo, a marche note si affiancano nuovi brand che a breve troveremo disponibili al supermercato.
Il costo mensile dell’ abbonamento a Degustabox è di 16,99€, spese di spedizione incluse.
All’interno del box trovate i prodotti accompagnati da idee per l’utilizzo e da una lista dettagliata di ogni singolo prodotto e del prezzo al dettaglio, a sottolineare la convenienza cui ogni abbonato fruisce nell’acquisto della Degustabox.

Degustabox

Ogni mese l’assortimento di prodotti inviati differisce, la box che ho ricevuto conteneva:
PANMONVISO una confezione di 36 fette senza zuccheri aggiunti
Una confezione da 2 di SUCCO SANT’ANNA alla pera che ho fatto a malapena in tempo a fotografare, grazie alla golosità dei miei bambini
TISANA DETOX POMPADOUR confezione da 18
BIKE BIANCO e BIKE ROSSO due vini in bottiglia da 250 ml
SANDWICH NOCCIOLA BIO MATT un prodotto bio senza uova ne lievito
GALLETTE DI CIOCCOLATO MATT prodotto senza glutine ne lievito ne uova
ALPRO CUSINE SOYA ancora un prodotto senza glutine, ottimo sostituto della panna da cucina
ANANAS ESSICCATO proposto da Frutta e Bacche
SWISS ROLL CACAO proposto da FREDDI
LINGUINE AL ROSMARINO PASTA ZARA una confezione di pasta aromatizzata
PELATI E POMODORINI VISCIANO due barattoli adatti alla preparazione dei sughi
PENNE RIGATE PASTA ZARA trafilate al bronzo

Degustabox

Notevole l’attenzione di Degustabox ai clienti che ricercano i prodotti bio e gluten free, spesso di nicchia e difficili da reperire.
Come potete notare nella box non sono presenti campioncini ma formati reali, gli stessi che trovate sugli scaffali nei negozi.

Buona “scoperta”, Patrizia Esposito

Articolo Sponsorizzato

CONSIGLIA Ciambella 12 Cucchiai Arancia e Cioccolato