Tonno fresco in panure aromatica di semi di papavero e sesamo

Il Tonno fresco è un alimento molto particolare, la carne ha un bellissimo colore che bene si sposa alle preparazioni culinarie più estrose, e come il Salmone, ha una carne dal colore particolarmente intenso.
Per esser certi di acquistare del Tonno fresco dobbiamo intanto acquistarlo nel periodo indicato,dalla tarda primavera all’autunno.
Il Tonno cresciuto nei nostri mari è il Tonno Rosso, il costo varia molto sia dal mercato che dal taglio.
Da molti viene definito un pò il maiale del mare proprio perchè della sua carne non si butta nulla.
Ricordiamo di acquistare del tonno non troppo grosso, che venga manipolato poco dopo la pesca e che sia stato ben conservato dopo la pesca.
Purtroppo nella vendita al dettaglio molti passaggi non possiamo seguirli e dobbiamo affidarci al nostro negoziante
di fiducia, basta però prestare attenzione a pochi aspetti per essere un pò più attenti nell’acquisto di buon tonno fresco:
-Assicuriamoci che la carne sia soda e non molliccia , il colore deve essere brillante e la carne elastica, se la tocchiamo con un dito per intenderci deve ritornare subito in forma.
Oggi vi propongo una ricetta semplice e molto d’effetto per presentare in tavola il Tonno fresco.

Tonno fresco in panure aromatica di semi di papavero e sesamo

Tonno in panure aromatica

Ingredienti per 2 persone:

1 trancio di Tonno fresco di circa 250 g.
Semi di Sesamo
Semi di Papavero
Olio Evo
Sale e Pepe q.b

Procedimento:
-Assicuriamoci che il Tonno sia stato in abbattitore, quando lo acquistiamo in supermercato o mercato solitamente questo passaggio è già avvenuto.
-Laviamo il trancio di tonno, asciughiamolo con della carta da cucina.
-In un piatto versiamo i semi di papavero e sesamo, mescoliamo velocemente e passiamo il tonno nella panure, facendo attenzione a ricoprirne bene tutti i lati.
-Versiamo il tonno in una padella ben calda e lasciamo cuocere per 3 minuti ogni lato.
Sulla cottura del tonno influisce molto il gusto personale, io amo tutte le carni ben cotte…anzi estremamente.
Per questa preparazione la cottura è minima, la carne del tonno deve essere rossa e viva, solo i bordi leggermente scottati.
Ho quindi adottato una via di mezzo,la carne interna non è cruda ma scottata.

Tonno in panure aromatica

Potete accompagnare il Tonno in panure con della misticanza fresca, io vi propongo delle quenelle di Asparagi mantecati con olio all’aglio, che potete realizzare lessando gli asparagi, versarli ne mixer con olio all’aglio, sale,pepe e del parmigiano grattugiato.

Tonno in panure aromatica

Il piatto è pronto, il Tonno cuoce in pochi minuti e la panure cosi croccante crea davvero un bel e saporito contrasto.

Buon Appetito, Patrizia Esposito

Calamari al forno farciti con purea di Carciofi,Galaverna e Gremolada di noci

Il Calamaro, uno dei pochi pesci che i miei bambini mangiano con gusto.
Il gusto del calamaro è delicato e leggero, si cuoce velocemente e si può davvero preparare in molti modi diversi.
Ai miei bambini piace moltissimo alla pizzaiola,con un buon sugo al pomodoro leggermente piccante;io lo preferisco alla piastra,condito appena con un filo d’olio e limone.
Mio marito..lui ama le sperimentazioni e sopratutto sostiene che il calamaro di suo ha poco sapore,quindi e’felicissimo quando lo preparo ripieno al forno.
Ovviamente il ripieno per il calamaro può essere vario e versatile,dipende molto da quello che abbiamo in frigo e dispensa.
Oggi vi propongo una buona variante,realizzata con un prodotto di ottima fattura e straordinario gusto,il formaggio Galaverna prodotto e distribuito da Fattoria il Palagiaccio, situata nel verde delle colline toscane.

Calamari al forno farciti con purea di Carciofi,Galaverna e Gremolada di noci



Ingredienti:
5 Calamari
5 Carciofi
3 grandi Patate
80 g di noci sgusciate
prezzemolo
aglio
150 g di Formaggio Galaverna prodotto dalla Palagiaccio
scorza di un limone non trattato
pangrattato
peperoncino
olio evo
sale e pepe q.b

Procedimento:
-Puliamo i carciofi,tagliamoli in spicchi e lessiamoli velocemente in acqua leggermente salata per 10 minuti.
-Lessiamo le patate,passiamole in purea,condiamole con sale e pepe,e 50 g di Galaverna tritato fine.
-Puliamo i calamari,eliminiamo la pelle esterna,svuotiamo la sacca cercando di lasciarla integra.
-In una padella rosoliamo una manciata di pangrattato con un filo d’olio,teniamone da parte due cucchiai ed uniamo al restante in padella i tentacoli tritati fini dei calamari.
-Passiamo alla gremolada,tritiamo grossolanamente uno spicchio d’aglio,prezzemolo,la scorzetta di limone.
-In una terrina versiamo la gremolada,meta’dei carciofi lessati,i tentacoli dei calamari ed il restante Galaverna tagliato a cubetti.sale e pepe e le noci tritate in maniera grossolana
-Farciamo con questo composto i calamari,chiudiamo i bordi fermandoli con uno stecchino di legno.
-Adagiamo in una teglia i calamari,irroriamo con un filo d’olio,cospargiamo con il pangrattato rosolate,se piace sfumiamo con un bicchiere di vino bianco.
-Inforniamo a 200°per 10 minuti.
-Serviamo con il purè ricco ed i carciofi sbollentati e conditi con un filo d’olio e limone.

Con questa ricetta partecipo al contest Latti da Mangiare , date uno sguardo alle tantissime ricette proposte!!



Mirtill@

Rolls di Spatola con cipolle in agrodolce

Senza categoria | 24 febbraio 2015 | By

Ieri è stato il compleanno del mio Piccolo Chef, nove anni di puro amore!!
Dopo la buonissima Angel Cake al cioccolato bianco e cocco,che prometto presto posterò sul blog, oggi optiamo per un pranzo leggero,senza mai rinunciare al gusto!

Rolls di Spatola con cipolle in agrodolce

Ingredienti:
4 filetti di Spatola
2 cipolle bianche
aceto di vino bianco 
zucchero semolato
pangrattato
uvetta sultanina
olio evo
sale e pepe q.b

Procedimento:
Tritiamo le cipolle in fettine sottili,lasciamole stufare in una padella con 2 cucchiai di aceto,2 cucchiai di zucchero e 2 di acqua.
-Le cipolle devono stufare e caramellare leggermente.
-In una seconda padella rosoliamo il pangrattato con un filo d’olio,sale e pepe e l’uvetta.
-Su un tagliere stendiamo i filetti di spatola,farciamoli con la cipolla caramellata e il composto di pangrattato.
-Arrotoliamo i filetti,sistemiamoli in una pirofila leggermente unta.
-Condiamo con sale,pepe ed un filo d’olio.
-Inforniamo a 180°per 15 minuti.

Mirtill@

Filetti d’orata cotti al vapore con zucchine stufate ed aceto balsamico

Senza categoria | 15 gennaio 2015 | By

Dopo il grandissimo successo – grazie!!- dei biscotti Oreo ricoperti di cioccolato,oggi ricetta detox.
Leggerezza, gusto e sapore,ecco le tre parole chiave di questa ricetta.

Filetti d’orata cotti al vapore con zucchine stufate ed aceto balsamico



 Ingredienti:
4 filetti di orata
2 zucchine verdi
sale e pepe q.b
olio evo
aceto balsamico in crema
erbette:timo, salvia ,erba cipollina

Procedimento:
-Puliamo i filetti di orata aiutandoci con una pinzetta per eliminare le piccole spine.
-Sistemiamo nella nostra vaporiera i filetti, condiamo con sale e pepe, cospargiamo con le erbette tritate ed un filo d’olio.
-Tagliamo a rondelle le zucchine,sistemiamole su un foglio di carta forno e condiamole come abbiamo appena fatto con le orate,chiudiamo la carta forno come un pacchetto.
-Adagiamo il pacchetto delle zucchine accanto ai filetti di orata.
-Portiamo a cottura per 7 minuti.
-Una volta cotti,sistemiamo i filetti di orata nei piatti,aggiungiamo le zucchine e condiamo con salsa di aceto balsamico.

Ricordate di scaricare gratuitamente l’App di AngoloCottura:

Per scaricare l’applicazione sul tuo smartphone Lumia / WindowsPhone 

Per scaricare l’applicazione sul tuo PC Desktop Windows 8.1



Mirtill@

Orata cotta su letto di sale con cipolle in agrodolce

Senza categoria | 27 novembre 2014 | By

Oggi vi propongo un nuovo modo di portare in tavola il classico filetto d’orata, cottura leggera e rapida,completata da un contorno che amo molto e che diventa parte integrante del piatto:le cipolle in agrodolce.

Orata cotta su letto di sale con cipolle in agrodolce
La prima cosa da preparare sono appunto le cipolle, non le classiche borretane ma la cipolla rossa.

Ingredienti:
3 cipolle rosse
aceto di vino bianco
zucchero semolato
2 filetti di orata
300 g sale grosso
erba cipollina
Procedimento:
-Tritiamo finemente le cipolle,versiamole in una padella con due cucchiai da cucina di olio evo.
-In una terrina mescoliamo 10 cucchiai di acqua con 1 cucchiaino da tè di zucchero e 2 cucchiai di aceto.
-Versiamo il nostro condimento sulle cipolle,sale,pepe e cuociamo per 15 minuti.
-Passiamo alle orate,in una padella o tegame con coperchio facciamo un letto di sale,adagiamo sopra le orate (vanno squamate prima )in modo che la polpa poggi sul sale.
-Spolveriamo con erba cipollina e sale,copriamo con coperchio e cuociamo per circa 7/10 minuti.
-Adagiamo nei piatti i filetti di orata,copriamo con le cipolle in agrodolce, un filo d’olio e buon appetito.

Mirtill@

Un tuffo a Lille e Bruxelles:Le Moules Frites

Senza categoria | 15 settembre 2014 | By

Oggi Lunedi,per molte mamme un giorno liberatorio a dir poco-stando a tutte le foto di bimbi con zaino pronti per iniziare la scuola..
Il piccolo chef inizierà mercoledi questa nuova avventura in 4° elementare,Lele invece stamattina alla scuola materna c’è stato di buon grado…che sire,se tutto procede senza sorprese tra pochi giorni riuscirò ad intravedere anche io la luce in fondo al tunnel!!
Passiamo ai fornelli,oggi vi propongo un piatto che ho conosciuto ed amato alcuni anni fa in Belgio, le Moules frites, un piatto davvero semplicissimo:delle gustose cozze scoppiate a cui vengono abbinate delle patate fritte.
Un connubio davvero particolare e molto piacevole al palato,le patate danno molta più corposità alle cozze.
Le Moules Frites

Questo piatto l’ho riproposto in una serata passata tra amici,chiacchiere e degustazione di birre belghe,quindi le moules erano a dir poco il perfetto abbinamento.

Ingredienti:
2 kg cozze
sedano
carota
pomodori
patate fritte

Procedimento:
-Peliamo e tagliamo a spicchi le patate, devono essere grandi e doppie,quindi friggiamole.
-Tritiamo la carota con sedano e pomodoro,rosoliamole in una padella alta con 2 cucchiai di olio.
-Uniamo al trito di verdure le cozze,copriamo il tegame e lasciamo che cuociano e si aprano.
-Serviamo le cozze con un po’del sughetto di cottura,a parte le patate fritte.

A Bruxelles le Mules Frites le abbiamo saggiate sia “in bianco”che con il pomodoro,e queste ultime sono quelle che abbiamo trovato decisamente più saporite.


Mirtill@

Si rientra dalle vacanze, marinando le Alici

Senza categoria | 29 agosto 2014 | By

L’Estate sta finendo…cosi dicono,almeno per molto lo è visto che rientrano a lavoro.
Metereologicamente parlando, chi ha scelto di andare in vacanza a Settembre/Ottobre, secondo me ci ha preso alla grande!!
Scommetto che il clima migliore,i fondali più pulito e la mancanza di caos quest’anno saranno da record.
Basta fare gli struzzi ficcando la testa nella sabbia,riprendiamo alla grande ,e nel mio caso, diamo il via al Blog con tanto nuovo entusiasmo.

                           foto da web


Oggi voglio iniziare condividendo con voi un piatto che ho spesso preparato,i miei genitori hanno trascorso qui con me parte delle vacanze, e mio padre è un vero e proprio mangione di Alici Marinate.
Ma non di quelle acquistate pronte, che a suo dire hanno tutte lo stesso sapore di acqua e plastica, bensi’ quelle preparate al momento,fresche fresche!

                  Alici Marinate

Ricetta veloce veloce,di quelle che quando prendi la mano vai dritta come il vento!!ovviamente la marinatura richiede il suo tempo…

Ingredienti:
500 g alici fresche
aceto di vino bianco
prezzemolo
peperoncino
olio evo
aglio
sale q.b
-Puliamo le alici,eliminando la testa e lisca interna,e lasciandole aperte a mo’di libro.
-Sistemiamo le alici in una pirofila,con la parte interna rivolta verso l’alto,ricopriamole con olio ed aceto e lasciamo marinare per 2 orette almeno.
Attenzione a non rompere le alici,sono molto delicate!!!
In merito alla quantita’di olio ed aceto da utilizzare,andate ad “occhio”,dipende dalla grandezza della pirofila che utilizzerete per la marinatura.

-Dopo circa due ore,le alici sono”cotte”, ve ne renderete conto perchè cambia il colore del pesce.
-A questo punto sistematele in un piatto,conditele con aglio tritato,peperoncino,prezzemolo e poco sale.
-Se occorre irrorate con un altro filo d’olio.
-Le alici marinate sono buonissime fredde,tenetele al fresco in frigorifero fino al momento di saggiarle.
Qualcuno ama sostituire il prezzemolo con la menta,io seguo la ricetta tradizionale della mamma.

Mirtill@

Orata Detox, light e veloce

Oggi ricettina light e furbetta!
Il week end e’ sempre deleterio, specie in estate, tra gelati e panini con patatine che si spiluccano in giro,il lunedi è sempre il classico giorno di magro,in cui si cerca di contenere e recuperare i danni.
Orata Detox, light e veloce

Questa preparazione e’davvero semplice, dei classici e magri filetti di orata da cucinare senza forno,sui fornelli ed in meno di 10 minuti!!!

 Il tutto utilizzando la classica cottura su letto di sale.


Ingredienti:
4 filetti di Orata
300 g sale fino o grosso,anche se quest’ultimo è preferibile
erba cipollina

 Procedimento:
-Stendiamo il sale sul fondo di un tegame,adagiamoci sopra i filetti di orata.
-Copriamo e lasciamo cuocere per 8 minuti,senza voltare le orate.
-Le orate sono cotte, ben cotte direi..morbide al centro e succose,per nulla asciutte.
Potete condire con erba cipollina, niente sale ed olio.

Come contorno ho abbinato delle carote glassate all’aceto balsamico, lessate,tagliate a rondelle e condite con aglio,sale e peep q.b,olio ed aceto balsamico.

Buon appetito a tutti, Mirtill@

Salmone al vino bianco con dadolata di patate ed Asparagi Verdi

Senza categoria | 26 maggio 2014 | By

Iniziamo la settimana con il piede giusto,oggi vi propongo un piatto dal sapore delicato e gustoso,molto equilibrato ed abbastanza semplice da realizzare.
Salmone al vino bianco con dadolata di patate ed Asparagi Verdi
Pochi ingredienti ma buoni, ecco la lista della spesa:
2 filetti di Salmone fresco
10 Asparagi verdi,io ho utilizzato asparagi freschi
2 patate
200 ml vino bianco
lemongrass
olio evo
una noce di burro
Procedimento:
-Puliamo gli asparagi e le patate, lessiamoli insieme nella stessa pentola per 10 minuti,in acqua leggermente salata.
-Tritiamo asparagi e patate,tagliandoli a pezzetti.
-Massaggiamo il salmone con il burro ed il lemongrass,ovviamente sulla parte senza pelle.
-Rosoliamo in padella il salmone, sfumiamo con il vino bianco.
-Regoliamo di sale e pepe, la cottura e’di circa 3 minuti per lato.

A questo punto uniamo la dadolata di verdure,un filo d’olio evo a crudo,lasciamo legare i sapori per un minuto,e gustiamo questo bel piatto ricco.


Mirtill@

Venerdi light con Insalata di Polpo e Patate

 Oggi è Venerdi, un pò come tradizione vuole è preferibile consumare pesce, e vi propongo uno dei classici più amati della nostra cucina, un’insalata di mare gustosa e leggera, buona tiepida ottima fredda, che contiene quei carboidrati in più che danno soddisfazione,siamo sinceri!!

   Insalata di Polpo e Patate

Ingredienti:
1 polpo da 1 kg circa
4/5 patate
olio evo
1 cipollotto
prezzemolo 
erba cipollina
sale e pepe q.b
1 limone

Procedimento:

-Il polpo deve essere bello verace, il gusto e la riuscita del piatto dipende da questo.
-Puliamo il polpo, caliamolo per 3 volte in acqua bollente, immergiamolo e cuociamolo per almeno 20 minuti,dipende molto dalla grandezza del polpo.
Uno dei segreti della nonna per ottenere un polpo morbido è quello di aggiungere nell’acqua di cottura un tappo di sughero..
-Separatamente lessiamo le patate.
-Una volta cotto, tagliamo a pezzi non troppo piccoli il polpo,peliamo e tagliamo a pezzi le patate e versiamo tutto in una terrina capiente.
-Condiamo con prezzemolo,erba cipollina e cipollotto tritati fini, un pizzico di sale e pepe, olio ed il succo di limone.

Se amate i sapori intensi potete sostituire l’erba cipollina con il lemon grass, otterrete una gran bella variante!!


Mirtill@


Credits: Vassoio Stella realizzato e distribuito da Poloplast

CONSIGLIA Torta di mais