Irish Beef and Guinness Stew – Stufato di carne alla Guinness

Oggi vi propongo un piatto che ho molto amato e gustato con piacere quest’estate, in vacanza in Irlanda.
Uno stufato gustoso, ricco di sapori e dalla carne tenerissima.
Un piatto che ho gustato in un pub particolarissimo a Doolin, un piccolo ma davvero piccolo,paese di pescatori nella contea di Claire.
Qui ci siamo fermati per ristorarci, il clima freddino e la pioggia anche se affascinanti fiaccano se si seguono lunghi percorsi con i bambini.
Nella breve ma intensa carta del menù sono stata subito colpita da questo stufato, un pò per la grande voglia di carne che avevo, buonissima in tutta la zona da noi visitata, un pò per la presenza delle Guinness tra gli ingredienti.
Una volta rientrata a casa ho provato a replicare quel gustoso piatto, inizialmente tagli di carne non adatta mi hanno messo in difficoltà, il piatto che vi propongo oggi si avvicina tantissimo all’originale Irish Beef and Guinness Stew

Irish Beef and Guinness Stew

Irish Beef and Guinness Stew

Ingredienti:

(altro…)

Scaloppine di maiale in Agrodolce con cipolle ed olive caramellate

Senza categoria | 3 febbraio 2015 | By

Il raffreddore ha colpito anche me, non cedo alla febbre ma combatto con tutta me stessa…è dura lo so,ma si prova.
Oggi vi propongo un piatto che ho preparato alcune sere fa,i miei bimbi amano le scaloppine,noi grandi le troviamo un pò scialbine,quindi ogni volta cerco di prepararle in modo gustoso e veloce, in modo che i piatti dei grandi e piccoli arrivino in contemporanea in tavola.

Scaloppine di maiale in Agrodolce con cipolle ed olive caramellate



Ingredienti:
6/8 fette di scaloppine di maiale
1 cipolla bianca
10/12 olive verdi denocciolate
zucchero di canna
aceto di vino bianco
vino bianco
glassa di aceto
olio evo
sale e pepe q.b

-Sbucciamo la cipolla,mettiamola in una ciotola con del sale grosso e massaggiamola energicamente con le mani,in modo che perda la sua acqua e sopratutto sia più digeribile.
-Tritiamo le olive denocciolate.
-In una padella versiamo le cipolle, un cucchiaio di olio evo e 4 cucchiai di acqua,cuociamo per 10 minuti.
-Uniamo le olive e saliamo leggermente.
-Aggiungiamo 1 cucchiaio di zucchero ed uno di acqua,lasciamo caramellare.
-Passiamo alla carne,sistemiamo le nostre fettine di carne in una padella,irroriamo con un filo di olio evo e 1/2 dl di vino bianco.
-Portiamo a cottura regolando di sale,e se piace, pepe.
-A fine cottura versiamo 2 cucchiai di zucchero e 2 di aceto di vino bianco.
-Serviamo la carne ed il suo sugo di cottura,accompagnando con le olive e cipolle caramellate.

Un gusto insolito molto stuzzicante


Mirtill@

Arrosto misto di carne alla Siciliana

Senza categoria | 19 gennaio 2015 | By

Iniziamo la settimana con un goloso appuntamento mensile,per la rubrica Cucina e Territorio di casa nostra.
Il tema del mese di Gennaio e’ l’arrosto,che sia carne, pesce o verdure non importi,conta solo che sia tipico del territorio di cui ognuna di noi si occupa.
Per la ricetta regionale siciliana vi propongo un Arrosto misto di carne alla Siciliana.
Ovviamente a seconda dei luoghi e dei mesi in cui assaggiamo questo arrosto,cambiano le varieta’ di carne..spesso si trovano gli involtini di carne,nel periodo Pasquale poi il buonissimo castrato.
Arrosto misto di carne alla Siciliana

Ingredienti per 2 persone:
2 fette di costata di maiale con l’osso
200 g salsiccia
2 fette di filetto abbastanza doppie 
pangrattato
aglio
origano o prezzemolo
sale e pepe q.b
100 g parmigiano grattugiato
olio evo



Procedimento:
Come ogni arrosto che si rispetti, la cottura su fuoco vivo o brace è sicuramente piu’amata della classica cottura al forno.
La particolarità di questo arrosto consiste nel panare la sola fetta di carne- che sia di vitello,pollo o maiale,in una panatura realizzata mescolando in una terrina il pangrattato con origano,parmigiano,sale e pepe,aglio tritato finissimo meglio ancora se in polvere.
-Le fettine vengono spennellate con olio da ambo i lati e passate nella panatura,quindi cotte alla brace.

La panatura oltre a dare un tocco piu’saporito e piacevole rende la carne ulteriormente più morbida, ecco perchè questo è uno dei piatti che piu’amano i bambini.
Ricetta semplice,piu’che altro un piccolo consiglio o variante alla classica fetta di carne arrostita.
So che con la grigliata l’insalata mista è il contorno perfetto,ma io amo le patate in ogni loro espressione ed anche questa volta abbino e consiglio un contorno di patate al forno,semplici e gustose.

Vi lascio con le ricette realizzate dalle altre blogger che collaborano con me a questo progetto,volto alla conoscenza e riscoperta dei sapori e piatti tipici regionali.

Cucina della Lombardia: Ròst de Vedèl cun Peveròn – Arrosto di Vitello con Peperoni


Cucina del Friuli Venezia Giulia: Arrosto di maiale alla grappa

Cucina della Toscana: Arrosto morto
Cucina della Campania: polpettone
Cucina della Basilicata: Agnello al forno alla lucana

Cucina della Calabria: Fungi a ru furnu (funghi al forno)

Cucina del Lazio:Funghi pleutorus al forno



Mirtill@

Cena speedy con gusto

Senza categoria | 22 ottobre 2014 | By

Ci sono di quelle sere in cui di tempo,ed anche di voglia,di cucinare c’e’ ne davvero poca…
Capita quando si rientra tardi per star dietro gli impegni,molteplici dei figli, ed allora che si fa?
Io scavo nel frigo e cerco qualcosa da infilare in forno, cosi non “tocco”la cucina,e mentalmente mi illudo di sporcar di meno…

Cena speedy con gusto

Ingredienti:
5-6 costate di maiale
200 g patanielli,patate novelle
rosmarino
salvia
pangrattato 
parmigiano
olio evo
sale e pepe q.b



Procedimento:
-Peliamo le patate e versiamole in una teglia da forno.
-In un piatto mescoliamo pangrattato con sale,pepe e parmigiano,passiamo nella panatura le fette di carne.
-Sistemiamo la carne insieme alle patate,condiamo con erbe aromatiche,io ho utilizzato salvia e rosmarino.
-Condiamo ed irroriamo con olio
-In forno a 220°per 15 minuti circa,il tempo di mettersi comodi,apparecchiare ed affettare il pane !!!


Mirtill@

Scaloppine di vitello al vino rosso su letto di verdure ripassate

Senza categoria | 18 settembre 2014 | By

Oggi una ricetta delicata e gustosa al tempo stesso,delle semplici scaloppine di vitello al vino rosso accompagnate da un contorno di verdure ripassate in padella, ovviamente potete scegliere a piacere le verdure che preferite, optando possibilmente per quelle di stagione, ottenendo cosi un contorno unico.

Scaloppine di vitello al vino rosso su letto di verdure ripassate

Ingredienti:
4 fette di scaloppine di vitello
farina
olio evo
sale e pepe q.b
vino rosso da cucina
1 patata
2 zucchine
1 peperone
cipolla
menta

Procedimento:
-Puliamo le verdure e tagliamole a tocchetti,stufiamole quindi in una pentola con olio evo e cipolla tritata.
-Regoliamo le verdure di sale e pepe,e se occorre allunghiamo con poca acqua fino a raggiungere la cottura desiderata,regoliamo di sale e pepe,aggiungiamo a fine cottura un pò di menta fresca tritata.
-Le fettine di scaloppine vanno infarinate e rosolate in padella con un filo d’olio,appena diventano dorate da ambo i lati aggiungiamo 200 ml di vino rosso,portiamo a cottura finchè il vino si riduce.

Buon appetito,Mirtill@

Piatto ricco mi ci ficco:Scaloppine di maiale al vino rosso su letto di Ratatouille

Senza categoria | 11 luglio 2014 | By

Venerdi, su gran parte della nostra penisola il tempo non è dei migliori,ed anche qui a Palermo l’aria è più fresca e sicuramente più gradevole…
Oggi vi propongo un piatto unico, sapori intensi e pieni.
Vi consiglio di realizzare in primis la Ratatouille,famosissimo contorno a base di verdure francese,riposata è molto più buona!!
Scaloppine di maiale al vino rosso su letto di Ratatouille

Ingredienti:
8 fette scaloppina di maiale
farina q.b
50 g burro
2 dl vino rosso
Per la Ratatouille:
1 melanzana 
2 zucchine
1 cipolla
1 peperone verde ed uno rosso
10 pomodori ciliegino
sedano
basilico
aglio
olio di semi

Preparazione:
-Puliamo tutte le verdure(tranne melanzane e zucchine) e tagliamole a tocchetti.
-In una capiente padella rosoliamo la cipolla con 3 cucchiai di olio,aggiungiamo le verdure,aglio e basilico tritati.
-In una seconda padella friggiamo dapprima le zucchine a tocchetti,in seguito le melanzane.
-Uniamo zucchine e melanzane alle altre verdure,regoliamo di sale e pepe.

-La carne va invece infarinata,la rosoliamo in una padella con il burro,da entrambi i lati.
-Sfumiamo con il vino e condiamo,lasciando che il vino la colori.

Solitamente si usa vino bianco per le scaloppine,per non alterare il loro colore,ma trovo che il vino rosso conferisca un sapore decisamente piu’intenso e gustoso.


Mirtill@

Arrosto con salsa Chimichurri e Fave in porchetta

Senza categoria | 11 aprile 2014 | By

Assaporare in tutta tranquillità una buona fetta di carne non è poca cosa. 
I tagli, le qualità e le tipologie di carne sono moltissime, oggi come oggi anche nei vari ipermercati è abbastanza semplice reperire dei tagli di carne un pò più ricercati.
Oggi vi propongo un semplicissimo arrosto di carne, taglio bistecca, provenienza Argentina.
Trovo la carne Argentina meno intensa, come sapore, di quella Fiorentina,quindi piu’gradevole al mio palato,….anche se ammetto di avere un debole per la reale eccellenza italiana,la Chianina!
Propongo questo arrosto con un contorno di fave, verdura di stagione, km 0, e la vera chicca e’quella deliziosa salsina verde che accompagna il tutto,una salsa Argentina, il Chimichurri, provatela e non potrete piu’farne a meno!!


           Arrosto con salsa Chimichurri e Fave in porchetta

               Fave in porchetta

1 kg fave fresche
2 cipolline fresche
olio evo
sale e pepe q.b

-Sgraniamo le fave, mettiamole in una padella con le cipolline tritate,olio,sale e pepe.
-Aggiungiamo mezzo litro d’acqua e lasciamo cuocere per circa 30 minuti a tegame coperto.

Passiamo adesso alla Salsa Chimichurri,a quanto pare realizzata dall’irlandese Jimmy McCurry,un militare irlandese che sosteneva la causa dell’indipendenza dell’Argentina..il suo nome era impronunciabile dagli indigeni del luogo che lo chiamarono appunto Chimichurri.
Questa salsa è molto particolare,ideale per ogni tipo di arrosto,molto gradevole al palato.
In Argentina viene usata spessissimo anche per farcire panini con salumi e salsiccia, i choripan.

                 Salsa Chimichurri

Prezzemolo
3 spicchi di aglio
origano
1 peperoncino verde piccante
paprika piccante
2 foglie di alloro
basilico
100 ml olio evo
100 ml aceto bianco
100 ml acqua

-Tritiamo tutte le spezie ed erbette,uniamole in una terrina con olio,aceto ed acqua.
-Versiamo la crema in un barattolo o contenitore e se possibile lasciamo riposare in frigo un paio di giorni prima di utilizzarla.
La carne..beh, sapete benissimo come prepararla,ognuno utilizza piastra, ghisa o griglia a proprio piacimento,idem per le spezie,io amo una spolverata di sale e pepe bianco.
La cottura, chi ama la carne al sangue chi ben cotta,per questa tipologia mi permetto di suggerire una media cottura.

Abbinare un vino a questo piatto non è molto semplice, il sapore intenso e corposo della carne,la freschezza della salsa Chimichurri, la dolcezza delle fave, possono sposarsi bene solo con un vino intenso e corposo,che esalti il sapore delle pietanze senza coprirlo.

 Propongo quindi in abbinamento il vino prodotto dall’Azienda Agricola Rallo, Il Manto, un vino autoctono, monovarietale e realizzato con uve siciliane.
Il profumo intenso di more, il retrogusto speziato,rende questo Nero d’Avola piacevolissimo al palato.

 Il Manto ispira il suo nome al mantello indossato dal normanno Ruggero II D’Altalvilla , un tributo alle origini della noblesse siciliana, dal gusto schietto e vivo.

Buon Appetito, e cin cin con Rallo ed AngoloCottura
Mirtill@

Polpettone di pollo affumicato al Pastrami

Lo scorso Martedi sera guardavo in TV quello che per me è l’unico e reale Masterchef, in cui davvero si vede qualcosa di nuovo e innovativo,ovvero Masterchef USA – tanto di cappello anche a quello Australiano..
Durante le selezioni moltissimi aspiranti concorrenti hanno proposto ai giudici il polpettone, anche il mio piccolo chef lo ha notato e ha capito quanto la cucina italiana sia diffusa e piaccia.
Scatta cosi la fatidica richiesta-“Mamma, quando ci prepari il polpettone?”
E la mamma, con enorme spirito di sacrificio ed un sorriso che non finisce più si mette all’opera e la sera dopo prepara si un polpettone,ma americanizzandolo un po’!
Polpettone di pollo affumicato al Pastrami

Ingredienti:
700 g petto di pollo,fatto macinare dal macellaio
1 uovo
80 g parmigiano
aglio
prezzemolo
1 mozzarella
1 confezione Pastrami Furlotti

Procedimento:

-Prepariamo il nostro bel polpettone, impastiamo in una ciotola la carne di pollo macinata con l’uovo,prezzemolo tritato,aglio tritato finissimo-ottima alternativa l’aglio in polvere.
-Aggiungiamo una mozzarella tagliata a cubetti piccoli.
-Se l’impasto risulta troppo morbido potete rimediare aggiungendo del pangrattato o pane ammorbidito in latte e strizzato.
-Diamo al polpettone la classica forma,io lo avvolgo in pellicola da cucina e lascio in frigo per 30 minuti,cosi si compatta per bene.
-Stendiamo su un tagliare le fette di Pastrami,accavallandole leggermente, sistemiamo su il polpettone ed avvolgiamolo nelle fette di Pastrami.

-Sistemiamo il polpettone avvolto in una teglia,io ho accompagnato con patate.
-Inforniamo a 200°per 20 minuti.
Il Pastrami non e’grasso come la pancetta,e’una carne affumicata ma saporita,in cottura diventa un tutt’uno con il polpettone che si distingue appena.

Il risultato finale e’un polpettone morbido all’interno e croccante all’esterno,dal sapore piu’deciso e leggermente affumicato,è stata azzeccatissima la scelta di una carne bianca,con il classico macinato di vitello secondo me il gusto del Pastrami venina interamente coperto.

Per accompagnare questo gustoso piatto vi consiglio un vino fruttato e non eccessivamente invadente, come il Syrah Terra di Batia,annata 2012 prodotto dall’Azienda Agricola Sacco, eccellenza siciliana

Mirtill@

Risotto zucchine,speck e mascarpone con bocconcini di pollo in salsa light

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti.
Oggi voglio proporvi un piatto unico che ho preparato sabato sera,cenetta tra amici,e’un piatto molto riuscito che ha suscitato notevoli consensi.
Il piatto e’composto da un risotto accompagnato da bocconcini di pollo in salsa light.
Vediamo nel dettaglio le due preparazioni:
Risotto zucchine,speck e mascarpone con bocconcini di pollo in salsa light

Il risotto e’una vera chicca,molto cremoso e gustoso.
Risotto con zucchine,speck e mascarpone


Ingredienti:
350 g riso
2 zucchine
1 scalogno
sale e pepe q.b
100 g burro
mascarpone,io ho utilizzato il mascarpone Valcolatte
200 g speck,io ho utilizzato i fiammiferi di speck della Furlotti

Procedimento:
-In una padella o saltapasta rosoliamo i fiammiferi di speck  con scalogno e burro,aggiungiamo il riso e lasciamolo tostare.
-Uniamo le zucchine tagliate a cubetti e regoliamo di sale e pepe.
-Portiamo a cottura il risotto,aggiungendo quando necessario del brodo vegetale.
-A fine cottura uniamo al riso 4 cucchiai da cucina di mascarpone,il risotto assumera’un aspetto morbido ed estremamente profumato.

Bocconcini di pollo in salsa light


Ingredienti:
2 petti di pollo interi
1 bustina di zafferano
prezzemolo
farina 
latte
sale e pepe q.b

Procedimento:
-Tagliamo il pollo a tocchetti,infariniamolo.
-Facciamo rosolare il pollo in una padella o wok,con 3-4 cucchiai di olio,regoliamo di sale e pepe.
-In un bicchiere versiamo lo zafferano ed il latte,copriamo il pollo con il latte.
-Portiamo a cottura il pollo,spolveriamolo con prezzemolo tritato.


Mirtill@

Involtini saporiti di petto di pollo

Senza categoria | 26 febbraio 2014 | By

Devo ammettere che ho un debole per il pollo,mi piace moltissimo,come le patate insomma…lo mangerei in tutte le salse.
Invece il tacchino proprio non mi”prende”..carne troppo asciutta e secca,anche il sapore,poco intenso.
Oggi vi propongo degli Involtini di pollo saporiti,di facile realizzazione,io ne preparo sempre qualcuno in più che poi il marito si porta in ufficio per il pranzo il giorno dopo,con una bella insalatona di contorno.
Rispetto ai soliti involtini di pollo,ho deciso di prepararli con una bella panatura,che li rende golosi anche ai bambini.
Involtini saporiti di petto di pollo 

Ingredienti per 4 persone circa:
8 fette di petto di pollo
8-10 fette di pancetta affumicata,io ho utilizzato la deliziosa pancetta affumicata Furlotti
sale e pepe q.b
pangrattato
aglio
1 uovo
farina
prezzemolo
vino bianco
olio evo

Procedimento:
-Stendiamo le fette di pollo e”battiamole” per appiattirle.
-Copriamo le fette di pollo con le fette di pancetta ed un pizzico di pepe
Potete aggiungere a vostro piacimento anche del formaggio,io non ho voluto “perdere”il gusto della pancetta.
-Arrotoliamo il pollo formando degli involtini.
-Versiamo in un piatto la farina, in un secondo piatto l’uovo battuto con un pizzico di sale ed in un terzo piatto il pangrattato che abbiamo aromatizzato con aglio tritato o in polvere,e prezzemolo tritato.
-Passiamo gli involtini nella farina, poi uovo ed infine pangrattato.
-Cuociamo gli involtini in padella con un filo d’olio,appena sono ben rosolati sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco e portiamo a cottura,a tegame coperto.

Mirtill@

CONSIGLIA Hachis parmentier senza glutine