Dolci pesche siciliane ripiene di ricotta

Senza categoria | 19 maggio 2015 | By

 Maggio,mese di primavera ed escursioni,fattori climatici stravaganti ed anomali a parte.
Queste sono le caratteristiche principali di questo mese,a me caro visto che tra pochi giorni sara’il mio compleanno.
Fiore di Maggio,famosa canzone di Concato,che a riascoltarla adesso sembra cosi distante ed allo stesso tempo contemporanea….

Questo mese ci ritroviamo con il consueto appuntamento con la rubrica “Cucina e Territorio di casa nostra”.
Tema del mese sono i Dolci da pic nic e devo ammettere che difficoltà nel trovarle di tipici siciliani ne ho avuta.
I siciliani sono più tipi da salato,per il dolce sono molto selettivi e sempre affezionatissimi ai dolci con ricotta,portare ad un pic nic la Cassata o il Cannolo non è sempre facilissimo,specie se pensiamo al pic nic classico,senza molte comodità.
Ho quindi optato per un classico,bello da vedere,semplice da trasportare e realizzabile in anticipo:condizioni perfette quando si affronta l’organizzazione di un pic nic.

  Dolci pesche siciliane ripiene di ricotta

Ingredienti per circa 12 pesche:
500 g di farina 00
180 g di zucchero semolato
1 bustina lievito per dolci
3 uova
strutto
200 g di ricotta
120 g zucchero a velo
Alchermes
cannella

Procedimento:
-In una terrina le uova con lo zucchero semolato,uniamo la farina,il lievito e 60 g di strutto circa.
-Ricaviamo dall’impasto delle palline,sistemiamole su una teglia ricoperta di carta forno.
-Inforniamo a 180°per 20 minuti circa.
-Intanto setacciamo la ricotta,lavoriamola con lo zucchero a velo e la cannella.
-Passiamo le palline fredde nell’Alchermes,farciamole con la crema alla ricotta e chiudiamole unendone due alla volta.
-Passiamo le pesche nello zucchero semolato e lasciamo riposare in frigo per almeno 1 ora.
Le golosità non finiscono qui,ecco la lista di tutte le ricette e blogger partecipanti a questo appuntamento con la nostra rubrica,che mira a far conoscere e rivalutare i prodotti e le tradizioni del territorio:
Cucina della Lombardia: Cucina Lodigiana “La Bertuldina”
Cucina del Friuli Venezia Giulia: Buzolai di blade 
Cucina del Piemonte: Canestrelli di Ovada
Cucina della Toscana : Schiacciata Fiorentina 
Cucina del Lazio:  bocconotti di ricotta
Cucina della Campania :crostata di marmellata
Cucina della Basilicata:

Cucina della Puglia: Taralli con lo zucchero
Cucina della Calabria: Cuddureddi calabresi con pasta madre

Mirtill@

Torta all’Ananas Rovesciata dei miei piccoli chef

Senza categoria | 13 maggio 2015 | By

Festa della Mamma 2015, i cuccioli crescono cosi come crescono le loro dimostrazioni d’affetto,ogni momento è quello giusto per spiazzarti e farti capire,dai piccoli gesti quotidiani,i sorrisi ed i bacini,quanto sia fortunata.
I miei bambini per me sono proprio come questi girasoli che mi hanno regalato: solari,aperti alla vita,colorati e ricchi d’amore.

Coadiuvati da BigDaddy hanno realizzato una Torta all’Ananas buonissima,ogni boccone morbido aveva il gusto pieno dell’Amore.
Torta all’Ananas Rovesciata

La ricetta seguita è stata presa da una fugace ricerca su web,per gli ingredienti e dosi ho ricostruito secondo quanto indicato dai piccoli chef.
Ingredienti:
2 uova
100 g di burro
150 g di zucchero
200  di farina 00
1 bustina lievito per dolci
100 ml di latte
1 barattolo di ananas sciroppato di circa 240 g
un paio di cucchiai di miele di Acacia Rigoni d’Asiago


Procedimento:
-In una terrina lavorato lo zucchero con il burro e le uova,unite la farina setacciata,lievito sciolto nel latte ed il succo di ananas contenuto nel barattolo.
-Imburrate una tortiera,sistemate sul fondo le fette di ananas e qualche cucchiaio di miele,i piccoli che hanno utilizzato mielbio di Acacia della Rigoni d’Asiago
-Ricoprite con l’impasto ed infornate a 180°per circa 30 minuti in forno preriscaldato.
-Appena cotta,girate subito la torta,e decoratela con tanto tanto amore.


Mirtill@

Fragole e Cioccolato,semplicemente

Senza categoria | 14 aprile 2015 | By

Serata film cult con le amiche,stavolta le pellicola scelta non la conoscevo affatto,un  film del 1994 che si intitola proprio Fragola e cioccolato,diretto dal reista cubano Tomás Gutiérrez Alea.
Un film che racconta la difficile situazione degli omosessuali a Cuba alla fine degli anni 70′,un film che mi è molto piaciuto e che vi invito a vedere, una storia trattata con crudele realtà e al tempo stesso molto delicata.
Sta di fatto che il connubio Fragole e Cioccolato mi è rimasto un pò in testa,e ieri pomeriggio ho fatto fuori gli ultimi pezzetti di uova di cioccolato preparando questi semplici bocconcini.
Fragole e cioccolato

Le fragole hanno un sapore cosi delicato che potete realmente abbinarle ogni tipo di cioccolato.
La realizzazione di questi bocconcini è davvero semplicissima,occorrono delle fragole ovviamente e del cioccolato.
Le fragole vanno lavate e nettate delicatamente con un canovaccio,se troppo bagnate il cioccolato non aderisce bene in superfice.
Al microonde ho sciolto il cioccolato,immerso le fragole e lasciato riposare su un vassoio ricoperto con carta forno,in frigo,per 30 minuti.

Da buona amante del cioccolato bianco,ho ceduto alla tentazione e realizzato delle fragole immerse nel cioccolato bianco sciolto al microonde,e ripassate nel rapè di cocco,quanto siano buono e belle queste fragole non riesco nemmeno a dirlo.

Ovviamente potete utilizzarle anche per decorare torte e gelati,anche se cosi,nude e crude,sono divine!!


Mirtill@

L’arte del riciclo: Cioccolatini con riso soffiato e colomba pasquale

La Pasqua è appena passata, sul web e sui blog delle mie care amiche invece di impazzare ricette light e detox scorre una vetrina di dolcetti e creme da riciclo.
Perchè a Pasqua, come Natale, i piatti della tradizione culinaria sono moltissimi,non realizzarli è peccato (almeno a casa mia)e spessissimo nei giorni a seguire resta sempre una quantità enorme di cibo.
Con due bambini in casa,le uova di cioccolato sono un rito/obbligo…nonne,zii ed amici li ricoprono di cioccolato.
E visto che sono golosi come e più di me,e anche se fa bene in piccole dosi,il cioccolato da smaltire diventa davvero per me una missione!
La tentazione è enorme: apri il frigo e ci sono le uova di cioccolato,nella credenza campeggia la Colomba e paste di mandorle..un incubo insomma!almeno per chi prova a stare lontana dalle tentazioni!!
Ecco una delle tante ricette perfette per “eliminare”un po’di cioccolata dell’uovo di Pasqua e di Colomba, che a casa mia potrebbe stare in credenza per mesi,senza zucchero e mandorle che ne ricoprono la superfice perchè qui vanno a ruba eh..
Cioccolatini con riso soffiato e colomba pasquale  



Essendo una ricetta riciclo,adattiamo le dosi dei vari ingredienti in proporzione a quello che abbiamo a disposizione.
Ingredienti:

5 fette di colomba a cui abbiamo eliminato i canditi
300 g circa di cioccolato 
80 g riso soffiato
20 g di burro

Procedimento:
-In una terrina mescoliamo insieme le fette di colomba sbriciolate ed il riso soffiato.
-Sciogliamo il cioccolato a bagnomaria o microonde,uniamo il burro.
-Versiamo un paio di cucchiai di cioccolato fuso sul riso e colomba tritata ed impastiamo con una forchetta.
-Otteniamo delle palline con l’impasto che schiacceremo con la mano per appiattirle.
-Sistemiamo i cioccolatini in un vassoio e lasciamo in frigo per 30 minuti.
-Adagiamo i cioccolatini sulla classica griglia e ricopriamoli con il cioccolato fuso.
Conserviamoli in frigo per 30 minuti prima di passare all’assaggio.
Una ricetta semplice che richiede poco tempo e pochi ingredienti.
L’unione del riso alla colomba da al cioccolatino una consistenza più croccante molto piacevole.

Mirtill@

La Pastiera è pronta!

La Pastiera, il vero profumo della Pasqua!
Per noi napoletani fare bene la Pastiera è un obbligo,si fissano appuntamenti -“di alle tue amiche che domani facciamo le pastiere eh”, che preludono ad una lunga giornata fatta di impasti e cotture.
Ogni famiglia a Napoli ha la “sua”personalissima ricetta della Pastiera:chi la fa con il grano intero,chi col grano passato,con la crema pasticcera,con la crema al limoncello..
Insomma ne abbiamo davvero per tutti i gusti.
La ricetta che ad oggi io utilizzo è quella della mia nonna,che a sua volta aveva scritto su un’agendina piccola piccola quando era ragazzina.
Si inizia la giornata,anzi la mattinata,facendo cuocere il grano ed accanto la macchinetta del caffè,si passa alla preparazione delle frolle e del ripieno.
Io non amo moltissimo la pastiera,cosi piena di aromi che non sono molto di mio gradimento,il grano poi..ogni anno una lotta,io che volevo passarlo per benino al setaccio e la mamma che lo preferisce intero..si arrivava ad una pastiera che era un 50%&50%.
Oggi…sono distante piu’ di 600 km dai miei,quest’anno la Pasqua la passiamo separati purtroppo,ma non ho voluto rinunciare ai piatti che rendono unico questo giorno,ho dimezzato le porzioni e preparato impasti più piccoli,ma non ho rinunciato.
I ricordi mi hanno fatto compagnia,i rumori e le risate di casa,i profumi,le lunghe attese…e mangiare tutti insieme le preparazioni calde calde,solo per vedere”come sono venute”…

Qui trovate la mia ricetta,semplice e tradizionale,stavolta sono io che ho “guidato”i miei due piccoli aiutanti,tanta farina in cucina,molte risate e impronte di manine su tutti gli sportelli….ma fa niente,la Pasqua e la famiglia sono questo,amore e condivisione.

Auguri di una buona e serena Pasqua a tutti voi.


Mirtill@

B come Buono, Buono come Banana Bread

Consumare la frutta ben matura a casa mia è sempre un’impresa, i miei bambini amano la frutta acerba,appena diventa più morbida e con qualche macchiolina non c’è verso, nisba,rifiuto assoluto.
Ho cosi pensato di utilizzare molta più frutta nelle solite torte e ciambelle che preparo per la colazione e per la merenda a scuola,ed il trucchetto non solo funziona,ma ha riscosso anche un piacevole successo!!
Oggi vi propongo una torta che a casa  mia va davvero a ruba: Banana Bread



Ingredienti:

3 banane belle mature
120 g di zucchero di canna
2 uova intere
un pizzico di sale
un pizzico di bicarbonato
250 g di farina 00
1/2 bustina di lievito per dolci
50 g di burro
succo di limone

Procedimento:
-In una ciotola schiacciamo le banane riducendole in purea, versiamo sulle banane qualche goccia di limone per evitare che anneriscano.
-In una terrina lavoriamo il burro con lo zucchero,uniamo le uova,un pizzico di sale,le banane,farina ,lievito ed un pizzico di bicarbonato.
-Versiamo il composto in una teglia precedentemente imburrata,ed inforniamo a 180° in forno preriscaldato per 30/40 minuti.
Questa e’la ricetta classica per un ottimo Banana Bread.
Io ho aggiunto nell’impasto 6 noci tritate e 100 g codette di cioccolato,e sulla superfice prima di infornare ho versato delle scaglie di cioccolato bianco.

Mirtill@

Linzer Torte , e torta a risplendere il sole

Senza categoria | 26 febbraio 2015 | By

Approfittando del tempo grigio e mogio,ho preparato una delle ricette forse più note ed antiche al mondo,una ricetta che risale al 1696 e dai natali Viennesi.
Eh si ,proprio lei,la magnifica Linzer Torte, che nulla ha a che vedere con la più classica delle crostate.
Questa torta prende il nome dalla città in cui è stata per la prima volta prodotta, Linz appunto.
Sui vari blog e libri di ricette ci sono moltissime versioni di questa torte,e quasi tutte si definiscono”originali”.
Ho quindi seguito piu’ricette e personalizzato questo dolce, ottenendo una Linzer Torte che piace moltissimo a tutta la famiglia!!!
Linzer Torte

Ingredienti:
250 g di farina 00
250 g di farina di nocciole
200 g di burro
220 g di zucchero
3 uova (2 uova +1 tuorlo per spennellare)
cannella in polvere q.b
1 stecca di vaniglia
1 limone
sale
Marmellata di Lamponi Fiordifrutta Rigoni d’Asiago
Marmellata di mirtilli neri di bosco Fiordifrutta della Rigoni d’Asiago
Zucchero a velo

Procedimento:
-Prepariamo la pasta frolla, impastiamo insieme i due tipi di farina,il burro ammorbidito,1 cucchiaio da tè di cannella, un pizzico di sale,zucchero,le uova battute e vaniglia.
-Otteniamo un panetto con la pasta frolla,avvolgiamolo in pellicola da cucina e lasciamo raffreddare per 30 minuti in frigorifero.
-In una terrina mescoliamo un barattolo di marmellata di mirtilli con 2/3 cucchiai da cucina di marmellata di lamponi,assaggiate per controllare che il composto abbia il giusto grado di acidita’ e sapore che preferite.
-Stendiamo in una teglia ricoperta con carta forno,la pasta frolla, bucherelliamo il fondo con i denti di una forchetta.
-Stendiamo sulla pasta frolla la marmellata.
-Decoriamo con le classiche strisce di pasta frolla ed inforniamo a 180°per 30 minuti in forno preriscaldato.

Il tocco finale è una meravigliosa spolverata di zucchero a velo!!!

Mirtill@

Cassatelle Dolci alla Ricotta

Senza categoria | 19 febbraio 2015 | By

Eccoci al consueto appuntamento mensile con la rubrica “Cucina e territorio di casa nostra” in cui,insieme ad altre foodblogger, vi proponiamo un piatto tipico della nostra regione di appartenenza.
Il tema di questo mese, approfittando anche del Carnevale appena concluso, é :I Fritti.
Devo ammettere che ho trovato diverse interessanti ricette sparse in tutta la Sicilia, ed ho scelto di preparare le Cassatelle Dolci alla Ricotta

Cassatelle Dolci alla Ricotta

Ingredienti per circa 20 ravioli o cassatelle che dir si voglia
300 g di farina 00
2 uova
100 g di zucchero semolato
1/2 bustina di lievito per dolci
sale
500 g di ricotta
150 g di zucchero a velo
vanillina
olio di semi

Procedimento:
-Mettiamo a fontana la farina,al centro 1 uovo intero,lo zucchero semolato,il lievito ed un pizzico di sale.
-Lavoriamo il nostro impasto,facciamone un panetto e lasciamolo lievitare coperto per 30 minuti.
-Lavoriamo la ricotta con lo zucchero a velo,potete aggiungere anche un pò di cannella se piace.
-Stendiamo il panetto di pasta,aiutandoci con una formina o una tazza da caffè ricaviamo dei cerchi.
-Farciamo ogni cerchio di pasta con il ripieno,chiudiamo a mezzaluna prestando attenzione a sigillare bene i bordi,magari aiutandoci con i denti della forchetta.
-Spennelliamo le cassatelle con un albume montato.
-Friggiamo in olio caldo le cassatelle,spolveriamole con abbondante zucchero a velo e….buon appetito!!!

 Vi invito a dare uno sguardo alle ricette realizzate dalle blogger coinvolte nel nostro appuntamento mensile,vi assicuro che ne vedrete delle belle!!
        Cucina del Lazio:I Suppli

Cucina della Lombardia: Le Chisöle de Sant’Antoni – I Tortelli di Sant’Antonio 
Cucina del Friuli Venezia Giulia: i tortelli viterbesi
Piemonte: fritto misto alla piemontese
Cucina della Toscana: i cenci 
Cucina della Campania: bignè ripieni
Cucina della Basilicata: Il Ceccio fritto  o “Cecc’ du bambine”
Cucina della Calabria: patate grattate – polpette di patate grattugiate



Mirtill@

Fudge al cioccolato bianco e cornflakes

Senza categoria | 26 gennaio 2015 | By

La scorsa settimana abbiamo condiviso insieme una ricetta golosissima, i Fudge al cioccolato e pistacchio.
Come promesso oggi vi propongo una delle tante possibili varianti,altrettanto golosa e semplice da realizzare.

Fudge al cioccolato bianco e cornflakes

Ingredienti:
350 g di cioccolato bianco
200 ml di latte condensato
30 g di burro
un pizzico di sale
100 g di cornflakes



Procedimento:
-In un pentolino versiamo il latte condensato,il cioccolato tritato grossolanamente, un pizzico di sale ed il burro.
-Lasciamo sciogliere il cioccolato a fuoco basso.
-Tritiamo i cornflakes.
-Togliamo dal fuoco il cioccolato,uniamo i cornflakes e mescoliamo.
-Versiamo il composto in una pirofila ricoperta di carta forno.
-Decoriamo a piacere, io ho utilizzato delle codette di cioccolato colorato.
-Lasciamo riposare per 1 ora in frigorifero,serviamolo tagliato a pezzettoni

Molto particolare il gusto leggermente salato del cioccolato bianco,ed il morbido del cioccolato che contrasta piacevolmente con la nota croccante dei cornflakes.

Credits: Vassoio in plastica Poloplast


Mirtill@

Fudge al Cioccolato e Pistacchio

Senza categoria | 22 gennaio 2015 | By

La ricetta che vi propongo oggi va realizzata con estrema cautela,la stessa che dovete impiegare nel consumo….sono altamente golosi, invitanti e goduriosi!!!
Questi semplici e geniali Fudge sono diventai ormai una richiesta abituale da parte di amici, il giusto dessert da preparare con comodo,tenere in frigo e consumare quando si ha voglia di qualcosa di buono.
Utilizzo spesso questa ricetta quando ho tanta cioccolata da consumare e due piccoli chef estremamente golosi per casa..in questo caso ho dato la giusta fine a tutti i Babbi Natale e cioccolattini che ho tolto dall’albero di Natale.
La ricetta che utilizzo è di Stefy del blog ArabaFelice , che io amo definire la mia “spacciatrice”preferita di piatti che sono al 100% successo assicurato!!
Fudge al Cioccolato e Pistacchio

Qui trovate la ricetta di ArabaFelice , ve la riporto per comodita’.
Ingredienti per circa 60 piccoli quadrotti o 30 generosi bocconi della felicità..
1 lattina di latte condensato da 397g.
350 g di cioccolato fondente
30 g di burro
150 g di pistacchi sgusciati e non salati
un pizzico di sale

Procedimento
-In un pentolino versate il latte condensato,il cioccolato spezzettato,burro ed un pizzico di sale.
-Tritate i pistacchi grossolanamente.
-Fate sciogliere il cioccolato ed i restanti ingredienti a fuoco basso,unite i pistacchi,togliete dal fornello e mescolate bene.
-Versate il composto in una teglia ricoperta da carta forno.
Io ho aggiunto una spolverata di farina di pistacchio.
-Lasciate raffreddare per 1 ora in frigorifero,quindi tagliate in quadrotti.

Buonissimi,perfetti per un sweet table o come idea regalo al classico dei soliti tartufi o bon bon.
Potete usare la ricetta base e sostituire o aggiungere ingredienti,domani infatti vi proporro’una golosa ed elettrizzante variante al cioccolato bianco e cornflakes!!

Credits: Vassoio in plastica Poloplast


Mirtill@

CONSIGLIA Foresta di alberi innevati