Food: Bon Bon al cioccolato con cuore goloso

Il forte caldo, costante da mattina a sera, mi scoraggia non poco ad utilizzare il forno.
A tavola ormai è un tripudio di insalate e paste fredde,non che mi dispiaccia visto che i tempi di preparazione sono molto più smart.
Da buona golosa che sono l’idea di rinunciare al dolcino proprio non mi piace, e ho preparato diverse volte in appena due settimane questi deliziosi bon bon, che sono andati letteralmente a ruba.
Sono piaciuti moltissimo ai miei ragazzi e parecchio agli amici con cui abbiamo trascorso dopocena in terrazza.
Mi sono ispirata, nella preparazione,ad una delle ricette, collaudatissime, di Stefania del blog Arabafelice in cucina, un vero guru di piatti buoni e veloci.

Bon Bon al cioccolato con cuore goloso

Ingredienti per circa 20/25 Bon Bon:

20 biscotti farciti tipo Oreo o Ringo
100 g di formaggio morbido tipo Philadelphia
Crema alla Nocciolata Rigoni di Asiago
un pizzico di Sale
Cioccolato per la copertura,io ho utilizzato cioccolato bianco e fondente

(altro…)

Quadrotti dolci al Farro e pere

dolci | 12 dicembre 2016 | By

Lunedi, le distanze al Natale si accorciano e prima di farci prendere dalla frenesia – che già vedo dilagare – per dolci puramente natalizi, vi propongo una gustosa ricetta poco calorica, realizzata con farina di farro, delle pere ben mature ed il tocco segreto dato da qualche cucchiaio di marmellata per rendere ancora più golosi questi quadrotti.

Quadrotti dolci al Farro e pere

quadrotti dolci al farro e pere

Ingredienti

(altro…)

Biscotti all’occhio di Bue realizzati “un giorno senza fretta”

dolci | 30 ottobre 2015 | By

Devo confessarvi una cosa, spesso tra blogger i rapporti non sono dei migliori, ci sono sempre invidie e mezze verità celate, forse perchè non tutti/e vivono con lo stesso spirito o con la stessa passione il blog… forse per alcuni è partito come gioco e si è tramutato in business.
Ammetto che ancora ci resto male, nonostante abbia alle spalle 7 anni di blog, di alcuni atteggiamenti o cerchie, cosa che più di una volta mi ha spinto a chiudere il blog, devo ammetterlo.
Un anno fa mi sono fortunatamente imbattuta in un gruppo di blogger che antepongono a tutto l’amore ed il rispetto per la cucina, il rispetto verso le persone e le diversità, che possono solo apportare arricchimento.
Grazie a Jessica di Fraia, autrice del blog In Mou Veritas ,ci siamo messe in gioco e deciso di provare a realizzare delle ricette provate e pubblicate da altre blogger, e la cosa è riuscita benissimo!!!
La ricetta e le splendide foto che vedete sono state realizzate dalla bravissima Barbara Baccarini , autrice del blog Un Giorno senza fretta.

Biscotti Occhio di Bue realizzati da Barbara Baccarini

Biscotti Occhio di Bue realizzati da Barbara Baccarini

(altro…)

Dolci pesche siciliane ripiene di ricotta

Senza categoria | 19 maggio 2015 | By

 Maggio,mese di primavera ed escursioni,fattori climatici stravaganti ed anomali a parte.
Queste sono le caratteristiche principali di questo mese,a me caro visto che tra pochi giorni sara’il mio compleanno.
Fiore di Maggio,famosa canzone di Concato,che a riascoltarla adesso sembra cosi distante ed allo stesso tempo contemporanea….

Questo mese ci ritroviamo con il consueto appuntamento con la rubrica “Cucina e Territorio di casa nostra”.
Tema del mese sono i Dolci da pic nic e devo ammettere che difficoltà nel trovarle di tipici siciliani ne ho avuta.
I siciliani sono più tipi da salato,per il dolce sono molto selettivi e sempre affezionatissimi ai dolci con ricotta,portare ad un pic nic la Cassata o il Cannolo non è sempre facilissimo,specie se pensiamo al pic nic classico,senza molte comodità.
Ho quindi optato per un classico,bello da vedere,semplice da trasportare e realizzabile in anticipo:condizioni perfette quando si affronta l’organizzazione di un pic nic.

  Dolci pesche siciliane ripiene di ricotta

Ingredienti per circa 12 pesche:
500 g di farina 00
180 g di zucchero semolato
1 bustina lievito per dolci
3 uova
strutto
200 g di ricotta
120 g zucchero a velo
Alchermes
cannella

Procedimento:
-In una terrina le uova con lo zucchero semolato,uniamo la farina,il lievito e 60 g di strutto circa.
-Ricaviamo dall’impasto delle palline,sistemiamole su una teglia ricoperta di carta forno.
-Inforniamo a 180°per 20 minuti circa.
-Intanto setacciamo la ricotta,lavoriamola con lo zucchero a velo e la cannella.
-Passiamo le palline fredde nell’Alchermes,farciamole con la crema alla ricotta e chiudiamole unendone due alla volta.
-Passiamo le pesche nello zucchero semolato e lasciamo riposare in frigo per almeno 1 ora.
Le golosità non finiscono qui,ecco la lista di tutte le ricette e blogger partecipanti a questo appuntamento con la nostra rubrica,che mira a far conoscere e rivalutare i prodotti e le tradizioni del territorio:
Cucina della Lombardia: Cucina Lodigiana “La Bertuldina”
Cucina del Friuli Venezia Giulia: Buzolai di blade 
Cucina del Piemonte: Canestrelli di Ovada
Cucina della Toscana : Schiacciata Fiorentina 
Cucina del Lazio:  bocconotti di ricotta
Cucina della Campania :crostata di marmellata
Cucina della Basilicata:

Cucina della Puglia: Taralli con lo zucchero
Cucina della Calabria: Cuddureddi calabresi con pasta madre

Mirtill@

Torta all’Ananas Rovesciata dei miei piccoli chef

Senza categoria | 13 maggio 2015 | By

Festa della Mamma 2015, i cuccioli crescono cosi come crescono le loro dimostrazioni d’affetto,ogni momento è quello giusto per spiazzarti e farti capire,dai piccoli gesti quotidiani,i sorrisi ed i bacini,quanto sia fortunata.
I miei bambini per me sono proprio come questi girasoli che mi hanno regalato: solari,aperti alla vita,colorati e ricchi d’amore.

Coadiuvati da BigDaddy hanno realizzato una Torta all’Ananas buonissima,ogni boccone morbido aveva il gusto pieno dell’Amore.
Torta all’Ananas Rovesciata

La ricetta seguita è stata presa da una fugace ricerca su web,per gli ingredienti e dosi ho ricostruito secondo quanto indicato dai piccoli chef.
Ingredienti:
2 uova
100 g di burro
150 g di zucchero
200  di farina 00
1 bustina lievito per dolci
100 ml di latte
1 barattolo di ananas sciroppato di circa 240 g
un paio di cucchiai di miele di Acacia Rigoni d’Asiago


Procedimento:
-In una terrina lavorato lo zucchero con il burro e le uova,unite la farina setacciata,lievito sciolto nel latte ed il succo di ananas contenuto nel barattolo.
-Imburrate una tortiera,sistemate sul fondo le fette di ananas e qualche cucchiaio di miele,i piccoli che hanno utilizzato mielbio di Acacia della Rigoni d’Asiago
-Ricoprite con l’impasto ed infornate a 180°per circa 30 minuti in forno preriscaldato.
-Appena cotta,girate subito la torta,e decoratela con tanto tanto amore.


Mirtill@

Crostata con frolla al cacao,crema mou e cioccolato extra dark

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti.
Primo lunedi di maggio,finalmente il sole splende nel cielo,il clima è bello caldo e giacche,golfini e giubbotti per ora sono piacevolmente riposti.
Speriamo duri,quest’inverno non è stato poi cosi lungo qui a Palermo,solo estremamente piovoso e con forti raffiche di vento.
Oggi inizio con il sorriso sulle labbra,labbra sporche di cioccolato.

Crostata con frolla al cacao,crema mou e cioccolato extra dark

Golosa lo è,peccaminosa anche,ha quindi tutti i requisiti per aprire a questa nuova settimana di ricette il blog .

Ingredienti (tortiera di 22 cm)

180 g di Farina 00
40 g di Cacao Amaro
30 g di Burro
150 g di Zucchero Semolato
1 uovo
latte q.b
1 vasetto di latte condensato,circa 230g.
200 g di cioccolato fondente
fragole,granella di pistacchio,zucchero a velo q.b.

Procedimento:
-Come primo passo prepariamo il mou,portando a bollore un pentolino pieno d’acqua in cui abbiamo messo il vasetto di latte,chiuso;deve cuocere per circa 40 minuti.
-Prepariamo la classica frolla,unendo alla farina il cacao ed il burro.
-Aggiungiamo l’uovo battuto e lo zucchero.
-Se l’impasto risulta poco lavorabile possiamo bagnare con latte q.b.
-Avvolgiamo il panetto di frolla al cacao in pellicola da cucina  e lasciamo riposare 30 minuti in frigo.
-Decorsa la mezzora stendiamo la pasta frolla in un disco,poniamola sul fondo della teglia leggermente imburrato ed infarinato.
-Bucherelliamo il fondo della frolla con i denti di una forchetta ed inforniamo a 180° in forno preriscaldato per 10 minuti.
-Appena la frolla è cotta versiamo all’interno il latte che ormai ben cotto è diventato crema mou, dritta geniale della blogger ArabaFelice.
-Lasciamo rapprendere la crema mou lasciando per 10 minuti la crostata in frigo.
-Passiamo a fondere il cioccolato a bagnomaria o al microonde,versiamolo nella crostata e lasciamo ancora una volta riposare.

Possiamo quindi decorare a piacere con fragile,noci,pistacchio,granelle varie.

Se preferite un composto meno croccante potete bollire panna per dolci ed unirla al cioccolato,ottenendo cosi una crema molto più morbida.


Mirtill@

Fragole e Cioccolato,semplicemente

Senza categoria | 14 aprile 2015 | By

Serata film cult con le amiche,stavolta le pellicola scelta non la conoscevo affatto,un  film del 1994 che si intitola proprio Fragola e cioccolato,diretto dal reista cubano Tomás Gutiérrez Alea.
Un film che racconta la difficile situazione degli omosessuali a Cuba alla fine degli anni 70′,un film che mi è molto piaciuto e che vi invito a vedere, una storia trattata con crudele realtà e al tempo stesso molto delicata.
Sta di fatto che il connubio Fragole e Cioccolato mi è rimasto un pò in testa,e ieri pomeriggio ho fatto fuori gli ultimi pezzetti di uova di cioccolato preparando questi semplici bocconcini.
Fragole e cioccolato

Le fragole hanno un sapore cosi delicato che potete realmente abbinarle ogni tipo di cioccolato.
La realizzazione di questi bocconcini è davvero semplicissima,occorrono delle fragole ovviamente e del cioccolato.
Le fragole vanno lavate e nettate delicatamente con un canovaccio,se troppo bagnate il cioccolato non aderisce bene in superfice.
Al microonde ho sciolto il cioccolato,immerso le fragole e lasciato riposare su un vassoio ricoperto con carta forno,in frigo,per 30 minuti.

Da buona amante del cioccolato bianco,ho ceduto alla tentazione e realizzato delle fragole immerse nel cioccolato bianco sciolto al microonde,e ripassate nel rapè di cocco,quanto siano buono e belle queste fragole non riesco nemmeno a dirlo.

Ovviamente potete utilizzarle anche per decorare torte e gelati,anche se cosi,nude e crude,sono divine!!


Mirtill@

L’arte del riciclo: Cioccolatini con riso soffiato e colomba pasquale

La Pasqua è appena passata, sul web e sui blog delle mie care amiche invece di impazzare ricette light e detox scorre una vetrina di dolcetti e creme da riciclo.
Perchè a Pasqua, come Natale, i piatti della tradizione culinaria sono moltissimi,non realizzarli è peccato (almeno a casa mia)e spessissimo nei giorni a seguire resta sempre una quantità enorme di cibo.
Con due bambini in casa,le uova di cioccolato sono un rito/obbligo…nonne,zii ed amici li ricoprono di cioccolato.
E visto che sono golosi come e più di me,e anche se fa bene in piccole dosi,il cioccolato da smaltire diventa davvero per me una missione!
La tentazione è enorme: apri il frigo e ci sono le uova di cioccolato,nella credenza campeggia la Colomba e paste di mandorle..un incubo insomma!almeno per chi prova a stare lontana dalle tentazioni!!
Ecco una delle tante ricette perfette per “eliminare”un po’di cioccolata dell’uovo di Pasqua e di Colomba, che a casa mia potrebbe stare in credenza per mesi,senza zucchero e mandorle che ne ricoprono la superfice perchè qui vanno a ruba eh..
Cioccolatini con riso soffiato e colomba pasquale  



Essendo una ricetta riciclo,adattiamo le dosi dei vari ingredienti in proporzione a quello che abbiamo a disposizione.
Ingredienti:

5 fette di colomba a cui abbiamo eliminato i canditi
300 g circa di cioccolato 
80 g riso soffiato
20 g di burro

Procedimento:
-In una terrina mescoliamo insieme le fette di colomba sbriciolate ed il riso soffiato.
-Sciogliamo il cioccolato a bagnomaria o microonde,uniamo il burro.
-Versiamo un paio di cucchiai di cioccolato fuso sul riso e colomba tritata ed impastiamo con una forchetta.
-Otteniamo delle palline con l’impasto che schiacceremo con la mano per appiattirle.
-Sistemiamo i cioccolatini in un vassoio e lasciamo in frigo per 30 minuti.
-Adagiamo i cioccolatini sulla classica griglia e ricopriamoli con il cioccolato fuso.
Conserviamoli in frigo per 30 minuti prima di passare all’assaggio.
Una ricetta semplice che richiede poco tempo e pochi ingredienti.
L’unione del riso alla colomba da al cioccolatino una consistenza più croccante molto piacevole.

Mirtill@

La Pastiera è pronta!

La Pastiera, il vero profumo della Pasqua!
Per noi napoletani fare bene la Pastiera è un obbligo,si fissano appuntamenti -“di alle tue amiche che domani facciamo le pastiere eh”, che preludono ad una lunga giornata fatta di impasti e cotture.
Ogni famiglia a Napoli ha la “sua”personalissima ricetta della Pastiera:chi la fa con il grano intero,chi col grano passato,con la crema pasticcera,con la crema al limoncello..
Insomma ne abbiamo davvero per tutti i gusti.
La ricetta che ad oggi io utilizzo è quella della mia nonna,che a sua volta aveva scritto su un’agendina piccola piccola quando era ragazzina.
Si inizia la giornata,anzi la mattinata,facendo cuocere il grano ed accanto la macchinetta del caffè,si passa alla preparazione delle frolle e del ripieno.
Io non amo moltissimo la pastiera,cosi piena di aromi che non sono molto di mio gradimento,il grano poi..ogni anno una lotta,io che volevo passarlo per benino al setaccio e la mamma che lo preferisce intero..si arrivava ad una pastiera che era un 50%&50%.
Oggi…sono distante piu’ di 600 km dai miei,quest’anno la Pasqua la passiamo separati purtroppo,ma non ho voluto rinunciare ai piatti che rendono unico questo giorno,ho dimezzato le porzioni e preparato impasti più piccoli,ma non ho rinunciato.
I ricordi mi hanno fatto compagnia,i rumori e le risate di casa,i profumi,le lunghe attese…e mangiare tutti insieme le preparazioni calde calde,solo per vedere”come sono venute”…

Qui trovate la mia ricetta,semplice e tradizionale,stavolta sono io che ho “guidato”i miei due piccoli aiutanti,tanta farina in cucina,molte risate e impronte di manine su tutti gli sportelli….ma fa niente,la Pasqua e la famiglia sono questo,amore e condivisione.

Auguri di una buona e serena Pasqua a tutti voi.


Mirtill@

Tempo di Pasqua,tempo di Sapori

La Primavera sembrerebbe arrivata,l’eclissi è passata a farci un saluto,in aria volteggiano una moltitudine di pollini (sigh), direi che ci stiamo proprio avvicinando alla Santa Pasqua,a dire il vero è proprio alle nostre porte.
La Pasqua è un trionfo di uova di cioccolato,amatissime dai bambini più per la sorpresa a cui ambiscono che al cioccolato in sè,la maggior parte delle volte.
Alle uova di cioccolato io preferisco di gran lunga la Colomba,anche se oggi voglio mostrarvi un gradito omaggio che son sicura riuscirà ad ingolosire tutti voi.
La Sapori,gruppo Colussi,sempre attenta alle esigenze del mercato,ci stupisce di volta in volta proponendo dei prodotti innovativi,originali e sempre golosi,per dare alla Pasqua un tocco in più.

Le Colombelle assortite Sapori sono proposte in una confezione molto curata, più che colombe vere e proprio sono dei deliziosi pasticcini,confezionati singolarmente e che mantengono proprio per questo una perfetta morbidezza.

Finite subito le Campanelle al cacao,che non sono piaciute solo a noi grandi ma sopratutto ai bambini.

I Cantucci della Sapori sono famosissimi,leggeri e fragranti,nella confezione pasquale sono proposti in assortimento: classici alle mandorle,strepitosi con gocce di cioccolato,molto particolari con nocciole e cacao.

La vera chicca,che lascio mai come in questo in dulcis in fondo,sono le Gemme di Colombelle,dei curatissimi pasticcini assortiti,delicatissimi pasticcini in pasta di mandorle proposti con ben cinque coperture differenti,davvero particolarissimi.

Oltre alla qualità,alla scelta egli ingredienti e della presentazione dei prodotti,quello che maggiormente mi ha colpito è stata la scelta,a mio avviso azzeccatissima, della confezioni singole di ogni prodotto,quest’attenzione per nulla scontata permette al consumatore di consumare un prodotto sempre fresco,i sapori e profumi restano intatti e sopratutto si possono portare con sè come merende in ufficio o fuori casa.
Complimenti alla Sapori e Colussi per l’attenzione prestata ai consumatori,e tra un dolcetto ed un sorso di tè alla liquirizia,vi auguro buono shopping pasquale!!


Mirtilla@

CONSIGLIA Torta di mais