NewYork CheesCake, quando si ha voglia di qualcosa di buono

dolci | 18 aprile 2016 | By

La mia prima Cheescake, che ho preparato cercando sul web, tra i blog amici ed anche sui vari video una preparazione semplice e non troppo grassa, in cui mascarpone e panna per dolci non la facessero da padrona insomma.
Ho sperimentato, mio marito si è palesemente sacrificato, ed infine ho trovato la ricetta per me perfetta: dolce ma non stucchevole, cremosa ma non troppo…insomma un dolce che prende sapori diversi a seconda del topping che decidiamo di abbinare.

NewYork Cheescake

NewYork CheesCake

Ingredienti per uno stampo da 18 cm

12/14 biscotti Digestive
8′ g di Burro
200 g di Philadephia o formaggio cremoso similare
300 g di Mascarpone
3 Uova
150 g di Zucchero di canna
1 stecca di Vaniglia o Aroma Vaniglia

(altro…)

Ratatouille, semplicemente

antipasti, contorni | 15 gennaio 2016 | By

Ieri pomeriggio relax, dopo i compiti del piccolo chef ci siamo accoccolati tutti e 3 sul divano, plaid a strati, e abbiamo rivisto con nuova curiosità il cartoon Ratatouille.
Ai cuccioli è cosi venuta curiosità per questo piatto francese ed oggi cavalcando l’onda delle buone intenzioni, ho preparato la classica Ratatouille.
Nel mio ultimo viaggio a Parigi con il consorte abbiamo provato in 2 bistrot la Ratatouille e nessuno l’ha servita come viene proposta nel cartoon – in teglia tonda ed a strati.
Ovviamente le ricette per preparare una gustosa Ratatouille sono moltissime, ne ho provate diverse e questa che vi propongo è la ricetta che ormai utilizzo sempre, ho trovato un giusto bilanciamento sulle verdure e non la mollo più!!

ratatuille

Ingredienti:

(altro…)

Linzer Torte , e torta a risplendere il sole

Senza categoria | 26 febbraio 2015 | By

Approfittando del tempo grigio e mogio,ho preparato una delle ricette forse più note ed antiche al mondo,una ricetta che risale al 1696 e dai natali Viennesi.
Eh si ,proprio lei,la magnifica Linzer Torte, che nulla ha a che vedere con la più classica delle crostate.
Questa torta prende il nome dalla città in cui è stata per la prima volta prodotta, Linz appunto.
Sui vari blog e libri di ricette ci sono moltissime versioni di questa torte,e quasi tutte si definiscono”originali”.
Ho quindi seguito piu’ricette e personalizzato questo dolce, ottenendo una Linzer Torte che piace moltissimo a tutta la famiglia!!!
Linzer Torte

Ingredienti:
250 g di farina 00
250 g di farina di nocciole
200 g di burro
220 g di zucchero
3 uova (2 uova +1 tuorlo per spennellare)
cannella in polvere q.b
1 stecca di vaniglia
1 limone
sale
Marmellata di Lamponi Fiordifrutta Rigoni d’Asiago
Marmellata di mirtilli neri di bosco Fiordifrutta della Rigoni d’Asiago
Zucchero a velo

Procedimento:
-Prepariamo la pasta frolla, impastiamo insieme i due tipi di farina,il burro ammorbidito,1 cucchiaio da tè di cannella, un pizzico di sale,zucchero,le uova battute e vaniglia.
-Otteniamo un panetto con la pasta frolla,avvolgiamolo in pellicola da cucina e lasciamo raffreddare per 30 minuti in frigorifero.
-In una terrina mescoliamo un barattolo di marmellata di mirtilli con 2/3 cucchiai da cucina di marmellata di lamponi,assaggiate per controllare che il composto abbia il giusto grado di acidita’ e sapore che preferite.
-Stendiamo in una teglia ricoperta con carta forno,la pasta frolla, bucherelliamo il fondo con i denti di una forchetta.
-Stendiamo sulla pasta frolla la marmellata.
-Decoriamo con le classiche strisce di pasta frolla ed inforniamo a 180°per 30 minuti in forno preriscaldato.

Il tocco finale è una meravigliosa spolverata di zucchero a velo!!!

Mirtill@

Fudge al cioccolato bianco e cornflakes

Senza categoria | 26 gennaio 2015 | By

La scorsa settimana abbiamo condiviso insieme una ricetta golosissima, i Fudge al cioccolato e pistacchio.
Come promesso oggi vi propongo una delle tante possibili varianti,altrettanto golosa e semplice da realizzare.

Fudge al cioccolato bianco e cornflakes

Ingredienti:
350 g di cioccolato bianco
200 ml di latte condensato
30 g di burro
un pizzico di sale
100 g di cornflakes



Procedimento:
-In un pentolino versiamo il latte condensato,il cioccolato tritato grossolanamente, un pizzico di sale ed il burro.
-Lasciamo sciogliere il cioccolato a fuoco basso.
-Tritiamo i cornflakes.
-Togliamo dal fuoco il cioccolato,uniamo i cornflakes e mescoliamo.
-Versiamo il composto in una pirofila ricoperta di carta forno.
-Decoriamo a piacere, io ho utilizzato delle codette di cioccolato colorato.
-Lasciamo riposare per 1 ora in frigorifero,serviamolo tagliato a pezzettoni

Molto particolare il gusto leggermente salato del cioccolato bianco,ed il morbido del cioccolato che contrasta piacevolmente con la nota croccante dei cornflakes.

Credits: Vassoio in plastica Poloplast


Mirtill@

Fudge al Cioccolato e Pistacchio

Senza categoria | 22 gennaio 2015 | By

La ricetta che vi propongo oggi va realizzata con estrema cautela,la stessa che dovete impiegare nel consumo….sono altamente golosi, invitanti e goduriosi!!!
Questi semplici e geniali Fudge sono diventai ormai una richiesta abituale da parte di amici, il giusto dessert da preparare con comodo,tenere in frigo e consumare quando si ha voglia di qualcosa di buono.
Utilizzo spesso questa ricetta quando ho tanta cioccolata da consumare e due piccoli chef estremamente golosi per casa..in questo caso ho dato la giusta fine a tutti i Babbi Natale e cioccolattini che ho tolto dall’albero di Natale.
La ricetta che utilizzo è di Stefy del blog ArabaFelice , che io amo definire la mia “spacciatrice”preferita di piatti che sono al 100% successo assicurato!!
Fudge al Cioccolato e Pistacchio

Qui trovate la ricetta di ArabaFelice , ve la riporto per comodita’.
Ingredienti per circa 60 piccoli quadrotti o 30 generosi bocconi della felicità..
1 lattina di latte condensato da 397g.
350 g di cioccolato fondente
30 g di burro
150 g di pistacchi sgusciati e non salati
un pizzico di sale

Procedimento
-In un pentolino versate il latte condensato,il cioccolato spezzettato,burro ed un pizzico di sale.
-Tritate i pistacchi grossolanamente.
-Fate sciogliere il cioccolato ed i restanti ingredienti a fuoco basso,unite i pistacchi,togliete dal fornello e mescolate bene.
-Versate il composto in una teglia ricoperta da carta forno.
Io ho aggiunto una spolverata di farina di pistacchio.
-Lasciate raffreddare per 1 ora in frigorifero,quindi tagliate in quadrotti.

Buonissimi,perfetti per un sweet table o come idea regalo al classico dei soliti tartufi o bon bon.
Potete usare la ricetta base e sostituire o aggiungere ingredienti,domani infatti vi proporro’una golosa ed elettrizzante variante al cioccolato bianco e cornflakes!!

Credits: Vassoio in plastica Poloplast


Mirtill@

Un tuffo a Lille e Bruxelles:Le Moules Frites

Senza categoria | 15 settembre 2014 | By

Oggi Lunedi,per molte mamme un giorno liberatorio a dir poco-stando a tutte le foto di bimbi con zaino pronti per iniziare la scuola..
Il piccolo chef inizierà mercoledi questa nuova avventura in 4° elementare,Lele invece stamattina alla scuola materna c’è stato di buon grado…che sire,se tutto procede senza sorprese tra pochi giorni riuscirò ad intravedere anche io la luce in fondo al tunnel!!
Passiamo ai fornelli,oggi vi propongo un piatto che ho conosciuto ed amato alcuni anni fa in Belgio, le Moules frites, un piatto davvero semplicissimo:delle gustose cozze scoppiate a cui vengono abbinate delle patate fritte.
Un connubio davvero particolare e molto piacevole al palato,le patate danno molta più corposità alle cozze.
Le Moules Frites

Questo piatto l’ho riproposto in una serata passata tra amici,chiacchiere e degustazione di birre belghe,quindi le moules erano a dir poco il perfetto abbinamento.

Ingredienti:
2 kg cozze
sedano
carota
pomodori
patate fritte

Procedimento:
-Peliamo e tagliamo a spicchi le patate, devono essere grandi e doppie,quindi friggiamole.
-Tritiamo la carota con sedano e pomodoro,rosoliamole in una padella alta con 2 cucchiai di olio.
-Uniamo al trito di verdure le cozze,copriamo il tegame e lasciamo che cuociano e si aprano.
-Serviamo le cozze con un po’del sughetto di cottura,a parte le patate fritte.

A Bruxelles le Mules Frites le abbiamo saggiate sia “in bianco”che con il pomodoro,e queste ultime sono quelle che abbiamo trovato decisamente più saporite.


Mirtill@

Gambas all’ajillo, antipasto caliente

Oggi una ricettina di quelle furbette, veloci, gustose ed anche international..
Una delle tapas più amate e diffuse, nei numerosi viaggi in Spagna ricordo che non mancavano mai nei pub e nelle cervecerie sparse nelle varie citta’.
Questa tapas e’molto gustoso,perfetta come antipasto o stuzzichino .
Gambas all’ajillo

 Ingredienti:
500 g gamberi,se avete a disposizione dei gamberoni molto molto meglio
peperoncino rosso
8 spicchi d’aglio
olio evo
pepe bianco
io ho aggiunto delle arance e lime

Procedimento:
-Sgusciate i gamberi,puliteli ed eliminate il filamento nero.
-Tritate i peperoncini,tagliate in 4 parti ogni spicchio d’aglio.
-In un tegame rosoliamo i gamberi con aglio,olio,peperoncino.
-Aggiungiamo un pizzico di pepe.
-Laviamo le arance e premiamole,raccogliamo il succo in una terrina, uniamo un pizzico di sale,qualche goccia di lime e buccia del lime grattugiata.
-Facciamo “stringere”questa salsina all’arancia e lime.
-Su un piatto da portata sistemiamo il fondo di succo di arance e lime, qualche fette d’arancia decorativa,ed i gamberi.
Deliziosi caldi,ma anche freddi sono buonissimi!!!

Mirtill@

Tortilla di Gamberi

Senza categoria | 4 febbraio 2014 | By

Oggi vi tento con uno stuzzichino,antipasto o finger food che dir si voglia, delle deliziose Tortilla di Gambero.
Un modo diverso di portare a tavola il gambero,ovviamente io suggerisco l’utilizzo di gamberi surgelati,e’un peccato a mio avviso pastellare gamberi freschi!!
La ricetta e’differente dalla classica Tortilla, in questa preparazione infatti andremo ad utilizzare le uova e la farina.
Tortilla di Gambero

ingredienti per circa 10-12 Tortilla:
2 uova
faina 00
300 g gamberetti già sgusciati
olio
aglio tritato o in polvere
prezzemolo
sale e pepe q.b
burro

Procedimento:
-Prepariamo la pastella, in una terrina amalgamiamo 4 cucchiai di farina con 3 cucchiai di acqua,aggiungiamo le uova,un pizzico di sale e pepe, un po’di aglio giusto per insaporire,e prezzemolo tritato fino.
-In una padella,con una noce di burro,rosoliamo per pochi minuti i gamberetti,schiacciateli con una forchetta ed aggiungeteli all’impasto.
Io solitamente lascio riposare per 10 minuti la pastella ben coperta in frigorifero,ma potete omettere questo passaggio.
-Passiamo alla cottura,cuociamo le tortilla in una padella antiaderente con poco olio,versiamo il composto a cucchiaiate,decidete voi lo spessore,io le preferisco sottili.
-Bastano pochi minuti per lato,ed ecco le nostre tortilla!!

Alcune ricette della tradizione spagnola prevedono anche la frittura di queste tortilla,personalmente trovo che la tortilla stessa trattenga troppo olio,quindi preferisco la cottura che vi ho indicato.

E visto che parliamo di piatto a base di pesce,sfizioso e saporito, per dare un tocco elegante e raffinato,per esaltarne il sapore e la freschezza, vi consiglio di abbinare un fresco Pinot Grigio prodotto e distribuito dall’azienda vinicola Francesco Quaquarini,un vino dal profumo delicato,al palato secco e leggermente acidulo,che ben contrasta con la dolcezza del gambero

Mirtill@

Dalla Svezia con amore,Kanelbullar e Gifflar Kanel

Senza categoria | 17 gennaio 2014 | By

Arriva il Week end e vi lascio non con una ma bensi due ricettine,potete sbizzarrirvi a creare qualcosa di dolce ed invernale,delicato e..dal sapore nordeuropeo.
Ho preparato,ispirata dai miei cuccioli ed un episodio dei Pinguini di Madagascar, i classici e famosissimi dolcetti Svedesi,che ho assaggiato per la prima volta all’Ikea di Catania un annetto fa.
I dolci prepararti sono due,i Kanelbullar – ovvero girelle svedesi alla cannella, ed una variante dei Gifflar Kanel, saccottini ripieni.

Passiamo alla prima ricetta, i Kanelbullar , sono andata sul sicuro e realizzato la ricetta di Sigrid di Cavoletto di Bruxelles.
Dosi per 10 Kanelbullar:
Per la pasta:
350 g farina
80 g zucchero
150 ml latte
50 g burro
1 panetto lievito (25g)
cardaromo macinato
sale

Per la farcitura:
50 g zucchero di canna
50 g burro
cannella

Procedimento:
-Su un piano da lavoro versiamo la farina a fontana,al centro mettete lo zucchero,cardaromo,burro fuso,un pizzico di sale,latte tiepido e lievito sbriciolato.
-Lavorate con forza l’impasto,ottenete un panetto e fate lievitare per 2 ore.
-Passato il tempi di lievitazione, dividete in 2 l’impasto, stendetelo in 2 rettangoli alti 1/2 cm.
-In una terrina lavorate lo zucchero con burro ammorbidito e cannella, io ho abbondato con la cannella eh…
-Stendiamo la cremina sui rettangoli di pasta, arrotoliamoli ed otterremo due rotoli.
-Tagliamo a fette i rotoli,non fatele troppo sottili,3 cm come suggerisce  Sigrid danno soddisfazione!!
-Sistemiamoli in una teglia foderata con carta forno,copriamoli e lasciamoli lievitare altri 30 minuti.
-A questo punto passiamo alla cottura, 190° per 20 minuti….meravigliose da pucciare nel latte!!!

Secondo dolcetto da me completamente rivisitato.

Ingredienti:
1 rotolo pasta sfoglia
crema pasticcera
semi di papavero
burro
cannella
Procedimento:
-Stendiamo la pasta frolla, tagliamola in rettangoli,dobbiamo formare dei saccottini per intenderci
-Farciamo i saccottini con la crema pasticcera ed un pizzico di cannella.
-Chiudiamoli,sigillando con cura i bordi.
-Spennelliamo con burro fuso e subito ricoprendo con semi di papavero.
-Ho infornato a 200° per 20 minuti
Sono deliziose, solo che ho abbondato con la crema e come vedete si sono un po’ “crepati” durante la cottura.
Buon week end, Mirtill@

Fish & Chips home made

Senza categoria | 17 giugno 2013 | By

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti.
Questo week end ho coccolato i miei piccolini preparando loro uno dei piatti che amano molto,Fish & Chips,in pratica pezzi di merluzzo panati e patatine fritte.
A Londra viene proposto come tipico cibo d’asporto,ora vi propongo la mia versione per preparare un ottimo Fish & Chips casalingo

Fish & Chips

ingredienti
500 g filetti di merluzzo surgelati
6 patate
1/2 panetto di lievito di birra
peperoncino
60 g farina
100 ml latte
1 tuorlo
sale e pepe q.b

Il segreto di un buon fish e chips sta nella pastella,deve risultare spessa e piu’scura e nella doppia cottura delle patate

-Prepariamo subito la pastella, versando in una terrina il latte tiepido,un pizzico di peperoncino,il lievito sbriciolato,la farina ed un tuorlo battuto.
-Coprite con pellicola da cucina e lasciamo crescere per 1h.
-Passiamo alle patate, peliamole,tagliamole e friggiamole in olio di semi,le patate non devono essere ben cotte ma appena dorate,mettiamole quindi su un  piatto con foglio di carta assorbente
-Nello stesso olio delle patate passiamo a friggere il merluzzo.
-Tagliamo a pezzi non troppo grossi il pesce, immergiamolo nella pastella e friggiamo per un paio di minuti
-Passiamo alla seconda mano di frittura delle patate ,nello stesso olio del pesce, in cui queste si insaporiscono appunto di merluzzo.
Accompagniamo il tutto con una meravigliosa birra gelata,come la Tennent’s Scotch Ale….ok so benissimo che non e’una birra da tavola,ma domina alla grande il sapore intenso delle patate e del merluzzo!!
Ne trovate di favolose al sito ed e-shop Interbrau

Il Fish & Chips e’uno dei piatti tipici e piu’buoni che possiate provare a Londra,e se andate in vacanza li,vi consiglio vivamente di provare questo piatto al ristorante Rock e Sole Plaice,aperto dal 1871,e’quindi uno dei locali storici.
Lo trovate a Covent Garde, Londra


Mirtill@

CONSIGLIA Hachis parmentier senza glutine