Baccalà pastellato

Questa è una ricetta che sono sicura amerete in molti, sia chi mangia abitualmente il baccalà sia chi ne storce il naso al solo sentirne il nome.
Nel periodo natalizio e sopratutto durante la cena della Vigilia di Natale, il Baccalà a Napoli è una vera istituzione: si compra giorni prima sotto sale e si mette poi ammollo in acqua in modo che perda sia l’eccessiva sapidità e sopratutto per renderlo morbido.
Viene poi tagliato in tranci, infarinato e fritto al momento, insieme spesso e volentieri al suo”compagno”di avventure, il Capitone.
Ho provato stavolta a tagliare il Baccalà a pezzi più piccoli, molto più piccoli, rinforzare la panatura e devo ammettere che anche i ragazzi che di solito non provano nemmeno ad assaggiare il Baccalà, hanno trovato saporito e gustoso questo piatto, paragonandolo al gusto dei Bastoncini di pesce ma più intenso.

Baccalà Pastellato

Ingredienti per circa 20/25 bocconcini di Baccalà:
1 kg di Baccalà
farina di semola
birra
sale e pepe q.b
olio di semi
Aceto balsamico o glassa all’aceto per guarnire

Procedimento:
-Se acquistate il Baccalà sotto sale dovete trattarlo qualche giorno prima, solitamente lo sistemo in una pentola ampia ed alta,lo ricopro con acqua fredda e cambio l’acqua per rimuovere l’eccesso di salinità ogni 6/8 ore, questo procedimento lo ripeto per 1-2 giorni in base alla grandezza del pezzo di baccalà che utilizziamo.
-Una volta pronto il nostro baccalà laviamolo bene sotto acqua fredda, nettiamolo con carta assorbente e tagliamolo a pezzi,non troppo grossi mi raccomando.
-Prepariamo una pastella con farina di semola rimacinata e birra,va bene anche della birra che abbiamo in frigorifero da qualche giorno, sale e pepe.
-Se volete potete aggiungere qualche erbetta.
-Passiamo i pezzetti di baccalà nella pastella e friggiamo in olio caldo per un paio di minuti.
-Condiamo con sale e pepe e se piace, con glassa all’aceto che devo ammettere, si sposa benissimo con questo piatto.

Questa ricetta veloce e d’effetto potete utilizzarla durante queste feste, per portare in tavola i piatti della tradizione con quel “qualcosa” in più.

Patrizia Esposito

Food: Gamberi in panatura di Corn Flakes

antipasti, pesce | 11 luglio 2017 | By

Sono una mangiatrice seriale di crostacei e pesce in generale, in Inverno ma sopratutto in estate preferisco un buon piatto di pesce a pasta o secondi di carne.
Sarà la sensazione di leggerezza o semplicemente la diversità di gusto data senza utilizzare troppi ingredienti.
Acquisto e consumo molti gamberi, di quelli belli grossi e rossi, che piacciono a tutti in famiglia,specie ai ragazzi.
Ogni volta cerco un modo originale di prepararli, in pastella o zuppa, in insalata o in umido.
Oggi si frigge, ma è la panatura a rendere diverso e croccante questo piatto.

Gamberi in panatura di Corn Flakes

Ingredienti:
12 Gamberi Rossi
2 albumi
100 g circa di Corn Flafes
Olio di semi
Salsa rosa 

(altro…)

Caprese Mediterranea con Provola

La Caprese è una delle insalate più buone e fresche che la nostra dieta mediterranea propone, buona tutto l’anno è in estate che viene preparata e consumata maggiormente.
E’ presente nei menù di moltissimi ristoranti italiani e sopratutto all’estero è molto proposta, in questo caso è la genuinità e provenienza dei prodotti a fare la differenza.
Oggi vi propongo una variante alla classica Caprese, preparata ricordiamo con Mozzarella, Pomodoro e Basilico.
Questa ricetta è amatissima in famiglia, quasi preferita alla Caprese classica perchè utilizziamo la Provola fresca in sostituzione della mozzarella.

Caprese Mediterranea con Provola

Ingredienti:
1 Provola fresca
2 Pomodori da insalata
Basilico
1 Spicchio di Aglio
Olive verdi e nere
Olio Evo
sale q.b

(altro…)

Come preparare le “Olive Cunzate” in poche semplici mosse

antipasti, contorni | 16 giugno 2017 | By

Le olive non hanno mai suscitato grande attrattiva in me, gradite se presenti nelle insalate di pasta o riso, devo ammettere che le utilizzo poco in cucina per preparare ripieni.
Non mi danno quella gran soddisfazione che provo con i pomodori secchi, i carciofini…
Questo prima di provare le “olive Cunzate” a Palermo, un contorno/antipastino che potete trovare spesso sulle tavole anche di agriturismi e ristoranti.
Ecco, le “olive cunzate“, olive condite, mi danno già più soddisfazione, accompagnate con del buon pane fresco sono tranquillamente in grado di farne una scorpacciata.
Di solito a Palermo le acquistavo, quelle preparate in casa hanno tutt’altro sapore: intanto sono fresche e si sente, poco salate e coperte da altri sapori.
Ho anche provato a preparale io,ma spesso ottenevo delle olive troppo salate a volte addirittura amare.
Approfittando del consueto appuntamento mensile con lo #scambioricette ho potuto provare la ricetta di Cinzia Carcia, autrice del blog Il forno incantato.
Da siciliana doc ho pensato, a giusta ragione, che solo una cuoca collaudata come lei potesse avere una buon ricetta per preparare le “olive cunzate“, e non ho sbagliato!!!

Le “Olive Cunzate”di Cinzia

Ingredienti:
300 g di Olive Verdi “nocellara”
100 g di Olive nere di Gaeta
1 Carota
1 Costa di Sedano
1 spicchio di Aglio
1 Cipolla Rossa
Peperoncino
Origano
Olio evo
Aceto di vino bianco

A differenza di Cinzia ho snocciolato le olive, questo solo perchè i miei bambini ne vanno ghiotti ed ho evitato per problemi di ossicini, potete quindi usare tranquillamente le olive intere.
Ho aggiunto una manciata di olive di Gaeta,che a mio avviso contrastano benissimo con la dolcezza delle olive Nocellara.

(altro…)

Food: Pizzette di Melanzane light

Oggi vi propongo un piatto molto gustoso anche se povero di calorie, con verdure, sapori e colori di stagione.
Realizzeremo delle Pizzette di melanzane, questo trucco nel condire le melanzane le rende molto gradite anche ai bambini.

Pizzette di Melanzane light

Ingredienti per 12 pizzette:
1 Melanzana
12/14 Pomodori Pachino
1 Mozzarella
Origano
Olio Evo
Sale e Pepe q.b
Parmigiano grattugiato

(altro…)

Food: Zucca Grigliata

antipasti, contorni | 17 novembre 2016 | By

Amo l’Autunno perchè spiana le porte all’Inverno, introducendo frutta e verdure di stagione sulle nostre tavole.
Tra gli alimenti che sicuramente si consumano maggiormente in questo periodo dell’anno la Zucca può vantare una bella posizione.
Ma quante sono le varietà di zucca che colorano i banchi del mercato? eh si, perchè di regione in regione le zucche assumono aspetti, sapori e nomi differenti.

Selezione zucche

Zucca Avalon: simile alla zucca Violino, ha la buccia liscia e di colore chiaro ed una polpa molto dolce.
Zucca Violino: con buccia ruvida e solitamente si trova grande 2/4 kg, la polpa è arancione intenso ed il sapore è prevalentemente dolce.
Zucca Marina di Chioggia: forma appiattita, buccia verde e molto rugosa, la polpa e’di colore giallo
Zucca Musquèe de Provence: ha una forma appiattita con le coste molto marcate, facile da tagliare a spicchi, la buccia è marroncina ed è la varietà che preferisco per la realizzazione dei risotti.
Sono presenti anche moltissime varietà di Zucca, non tutte commestibili ma facilmente reperibili per abbellire le nostre cucine.

Oggi vi propongo una ricetta facile e veloce per presentare la zucca in modo diverso, credetemi la amerete!!!

Zucca Grigliata

Zucca Grigliata

(altro…)

Food: Caponata di Pesce Spada

antipasti, contorni, pesce | 4 novembre 2016 | By

Che la Caponata sia un noto piatto della cucina siciliana si sa, oltre alla classica ricetta con verdure potete trovare anche la variante con Pesce Spada.
Per molti la vera Caponata Siciliana è proprio questa, ed oggi la prepariamo insieme.

Caponata di Pesce Spada

caponata-di-pesce-spada

Ingredienti:

500 g di Pesce Spada
3 Melanzane
3 Coste di Sedano
2 Cipolle Rosse
200 g di Pomodori Pelati
Olive Verdi denocciolate
Capperi
Aceto di Mele
Olio evo
Sale e Pepe q.b
Zucchero

Procedimento:

-Tagliamo a cubotti le melanzane, tritiamo il sedano e le cipolle.
-Versiamo in una padelle le melanzane con qualche cucchiaio di olio evo,lasciamole dorare, la polpa delle melanzane deve restare soda.
-Versiamo in una pentola le melanzane, sedano e cipolla, allunghiamo con 4/5 cucchiai di acqua e cuociamo a tegame coperto.
-Aggiungiamo i capperi, che abbiamo dissalato, e le olive tagliate a rondelle; dopo pochi minuti uniamo i pomodori,regoliamo quindi di sale e pepe.
-Prepariamo l’agrodolce versando in una ciotola 50 ml di aceto di mele (o di vino bianco ,NO balsamico) con 2 cucchiai da tè di zucchero;mescoliamo ed incorporiamo alle verdure.
-Lasciamo insaporire cuocendo per pochi minuti a fuoco basso.
-Passiamo al pesce spada:tagliamolo a cubetti e rosoliamolo in padella con poco olio evo, sale e pepe.
-Incorporiamo il pesce spada alle verdure, mescoliamo bene e prima di gustarla fatela raffreddare completamente.
La Caponata di Pesce Spada può essere preparato con anticipo, infatti più riposa più è gustosa.

Patrizia Esposito

Tortelloni Milano con cuore morbido dolce croccante

antipasti | 25 luglio 2016 | By

Tra pacchi e documenti ogni tanto faccio una capatina nel blog, vi ringrazio per i commenti e gli incoraggiamenti, ed è proprio per il vostro affetto che voglio condividere con voi questo finger food originalissimo realizzato per il Contest Clai.

Tortelloni Milano con cuore morbido dolce croccante

Tortelloni milano con cuore dolce croccante

La ricetta potete leggerla nel dettaglio su IFood, pochi ingredienti e molta fantasia, l’unione della tradizione e dell’American style grazie al tocco croccante e salato delle arachidi.

DSC_8518_1920x1080

Patrizia Esposito

Polpo alla menta su cuore di piselli

Poco presente, lo so bene e mi scuso.
Ringrazio tutte le persone che mi hanno contattato attraverso il blog o sui social,va tutto benissimo, mi sto solo preparando ad un trasloco impegnativo.
Non cambio solo casa,citta’ e provincia…mi sposto con tutta l’allegra famiglia ad 800 km di distanza: Roma chiama e noi subito rispondiamo!!!
Seriamente…quest’estate ci sta regalando tantissime opportunità e sorprese,e siccome nella vita bisogna osare abbiamo deciso di provarci.
Quindi tra poco da napoletana, acquisita palermitana, mi ritrovo capitolina…e chi l’avrebbe mai detto che mi sarei trovata a fare la trottola nella vita…
Oggi sono riuscita a riesumare il pc dagli scatoloni ed approfitto per questa ricetta,buona e saporitissima,che ha tutto il profumo e sapore del mare e dell’estate.

Polpo alla menta su cuore di piselli

Polpo alla menta su cuore di piselli

Ingredienti per 4 persone:

1 Polpo intero di circa 2 kg
500 g di piselli (freschi osurgelati)
tanta Menta
sale e pepe q.b
limone
Olio evo

Procedimento:

-Lessiamo il polpo in acqua,la cottura varia dalla grandezza del polpo ovviamente.
-Prepariamo il passato di piselli lessandoli in acqua leggermente salata,appena cotti li versiamo nel mixer, condiamo con sale pepe ed olio e riduciamo in purea.
-Appena il polpo è cotto tagliamo i tentacoli, sarà la sola parte del polpo che useremo in questa ricetta.
-In una ciotola pestiamo le foglie di menta con un pizzico di sale, qualche goccia di limone, la buccia grattugiata del limone ed un filo d’olio.
-Passiamo sulla griglia i tentacoli di polpo, bagnando con la marinata alla menta.

Polpo alla menta su cuore di piselli

Componiamo il piatto creando un cuore di purea di piselli, adagiamo su i tentacoli di polpo con un po’di marinata.
La realizzazione è semplice, il piatto è davvero buonissimo,e con il polpo restante potete preparare una buonissima insalata di mare.

Polpo alla menta su cuore di piselli

A presto,spero, con tante nuove e gustose ricette
Patrizia Esposito

Tonno fresco in panure aromatica di semi di papavero e sesamo

Il Tonno fresco è un alimento molto particolare, la carne ha un bellissimo colore che bene si sposa alle preparazioni culinarie più estrose, e come il Salmone, ha una carne dal colore particolarmente intenso.
Per esser certi di acquistare del Tonno fresco dobbiamo intanto acquistarlo nel periodo indicato,dalla tarda primavera all’autunno.
Il Tonno cresciuto nei nostri mari è il Tonno Rosso, il costo varia molto sia dal mercato che dal taglio.
Da molti viene definito un pò il maiale del mare proprio perchè della sua carne non si butta nulla.
Ricordiamo di acquistare del tonno non troppo grosso, che venga manipolato poco dopo la pesca e che sia stato ben conservato dopo la pesca.
Purtroppo nella vendita al dettaglio molti passaggi non possiamo seguirli e dobbiamo affidarci al nostro negoziante
di fiducia, basta però prestare attenzione a pochi aspetti per essere un pò più attenti nell’acquisto di buon tonno fresco:
-Assicuriamoci che la carne sia soda e non molliccia , il colore deve essere brillante e la carne elastica, se la tocchiamo con un dito per intenderci deve ritornare subito in forma.
Oggi vi propongo una ricetta semplice e molto d’effetto per presentare in tavola il Tonno fresco.

Tonno fresco in panure aromatica di semi di papavero e sesamo

Tonno in panure aromatica

Ingredienti per 2 persone:

1 trancio di Tonno fresco di circa 250 g.
Semi di Sesamo
Semi di Papavero
Olio Evo
Sale e Pepe q.b

Procedimento:
-Assicuriamoci che il Tonno sia stato in abbattitore, quando lo acquistiamo in supermercato o mercato solitamente questo passaggio è già avvenuto.
-Laviamo il trancio di tonno, asciughiamolo con della carta da cucina.
-In un piatto versiamo i semi di papavero e sesamo, mescoliamo velocemente e passiamo il tonno nella panure, facendo attenzione a ricoprirne bene tutti i lati.
-Versiamo il tonno in una padella ben calda e lasciamo cuocere per 3 minuti ogni lato.
Sulla cottura del tonno influisce molto il gusto personale, io amo tutte le carni ben cotte…anzi estremamente.
Per questa preparazione la cottura è minima, la carne del tonno deve essere rossa e viva, solo i bordi leggermente scottati.
Ho quindi adottato una via di mezzo,la carne interna non è cruda ma scottata.

Tonno in panure aromatica

Potete accompagnare il Tonno in panure con della misticanza fresca, io vi propongo delle quenelle di Asparagi mantecati con olio all’aglio, che potete realizzare lessando gli asparagi, versarli ne mixer con olio all’aglio, sale,pepe e del parmigiano grattugiato.

Tonno in panure aromatica

Il piatto è pronto, il Tonno cuoce in pochi minuti e la panure cosi croccante crea davvero un bel e saporito contrasto.

Buon Appetito, Patrizia Esposito

CONSIGLIA Foresta di alberi innevati