Come preparare le “Olive Cunzate” in poche semplici mosse

antipasti, contorni | 16 giugno 2017 | By

Le olive non hanno mai suscitato grande attrattiva in me, gradite se presenti nelle insalate di pasta o riso, devo ammettere che le utilizzo poco in cucina per preparare ripieni.
Non mi danno quella gran soddisfazione che provo con i pomodori secchi, i carciofini…
Questo prima di provare le “olive Cunzate” a Palermo, un contorno/antipastino che potete trovare spesso sulle tavole anche di agriturismi e ristoranti.
Ecco, le “olive cunzate“, olive condite, mi danno già più soddisfazione, accompagnate con del buon pane fresco sono tranquillamente in grado di farne una scorpacciata.
Di solito a Palermo le acquistavo, quelle preparate in casa hanno tutt’altro sapore: intanto sono fresche e si sente, poco salate e coperte da altri sapori.
Ho anche provato a preparale io,ma spesso ottenevo delle olive troppo salate a volte addirittura amare.
Approfittando del consueto appuntamento mensile con lo #scambioricette ho potuto provare la ricetta di Cinzia Carcia, autrice del blog Il forno incantato.
Da siciliana doc ho pensato, a giusta ragione, che solo una cuoca collaudata come lei potesse avere una buon ricetta per preparare le “olive cunzate“, e non ho sbagliato!!!

Le “Olive Cunzate”di Cinzia

Ingredienti:
300 g di Olive Verdi “nocellara”
100 g di Olive nere di Gaeta
1 Carota
1 Costa di Sedano
1 spicchio di Aglio
1 Cipolla Rossa
Peperoncino
Origano
Olio evo
Aceto di vino bianco

A differenza di Cinzia ho snocciolato le olive, questo solo perchè i miei bambini ne vanno ghiotti ed ho evitato per problemi di ossicini, potete quindi usare tranquillamente le olive intere.
Ho aggiunto una manciata di olive di Gaeta,che a mio avviso contrastano benissimo con la dolcezza delle olive Nocellara.

Procedimento:
-Sgoccioliamo dalla loro salamoia le olive, sistemiamole in una capiente ciotola e ricopriamole con acqua, cambiamo l’acqua di tanto in tanto e lasciamo riposare per un paio di ore.
-Versiamo le olive, sgocciolate, in un barattolo e ricopriamole con il trito di carota,sedano e cipolla.
-Aggiungiamo l’aglio schiacciato, 1 cucchiaio da cucina di aceto bianco, origano e peperoncino a piacere.
-Completiamo con più giri di olio d’oliva e mescoliamo con un cucchiaio, se avete poco “spazio “per farlo tappate il barattolo ed agitate.
-Lasciate riposare per un paio d’ore e preparatevi a gustare delle olive pazzesche!!!

Seguendo la ricetta di Cinzia ho notato delle differenze con le altre ricette che ho seguito: Cinzia non ha aggiunto sale lasciando pieno sapore alla sapidità delle olive, ed anche l’aceto spesso non viene utilizzato.

Grazie a Cinzia che mi permesso di diventare produttrice (e consumatrice) seriale di Olive Cunzate , ed a Jess&co per questo appuntamento con #scambiamociunaricetta che ogni mese ci fa scoprire sapori e ricette nuove.

Patrizia Esposito

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Insalata di bulgur